L'Ausl: "Qualità e potenziamento per la Cardiologia con Mantovan"

"Non si condividono le considerazioni del Dr. Marcatelli, in quanto ritenute non corrette sul piano tecnico". E' quanto ha affermato l'Ausl di Cesena in una nota

"Non si condividono le considerazioni del Dr. Marcatelli, in quanto ritenute non corrette sul piano tecnico". E' quanto ha affermato l'Ausl di Cesena in una nota, spiegando che le competenze del Dr. Mantovan - selezionato da una commissione tecnica nella quale erano presenti oltre il Direttore Sanitario due direttori di Cardiologia che hanno formulato la terna dalla quale ha attinto per la scelta il Direttore Generale -  vanno ad arricchire il già importante patrimonio professionale a disposizione della Cardiologia del Bufalini, consentendo in una logica di integrazione il potenziamento di un settore – l’aritmologia – a potenziale espansione e meno sviluppato rispetto all’emodinamica nelle altre strutture sanitarie pubbliche dell’Area Vasta Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tale settore peraltro è stato recentemente potenziato in una struttura privata accreditata dell’Area Vasta con un conseguente potenziale richiamo in mobilità passiva di cittadini verso quella sede - continua la nota -. L’attività di emodinamica, citata dal dr. Marcatelli come elemento principale di sviluppo della Cardiologia moderna,  non sarà modificata rispetto all’attuale assetto dell’ospedale Bufalini e sarà mantenuto il modello di risposta all’urgenza dell’Infarto, che prevede in funzione del luogo dove questo si verifica  che il paziente sia direttamente trasferito presso gli ospedali di Forlì e Rimini dai mezzi del 118".

"La gestione dell’Infarto in acuto deve essere assicurata 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 da personale con le competenze professionali necessarie, stante la delicatezza dell’intervento, pena l’aumento della mortalità - prosegue la nota -. Nella gestione in acuto dell’Infarto, infatti, mentre sono compatibili i tempi di trasporto con l’ambulanza presso gli ospedali di riferimento, non sono efficaci modelli che non garantiscono nelle 24 ore le competenze necessarie. Per garantire una risposta efficace nelle 24 ore, dovendo assicurare una piena turnistica, occorrono non meno di 4 medici formati a tal proposito. Per mantenere la competenza clinica dei professionisti non è sufficiente la formazione, ma è necessaria una casistica adeguata, che il solo bacino di utenza di Cesena non possiede avendo 200mila abitanti. Questa competenza clinica può essere garantita soltanto concentrando l’attività in urgenza e in un numero limitato di centri. A tal proposito, un collega di Cesena partecipa da anni, per mantenere la competenza clinica, ai turni di reperibilità per l’urgenza presso il Presidio Ospedaliero di Forlì. Il Dr. Marcatelli, che ha un passato come chirurgo generale, certamente ben conoscerà la problematica di una adeguata casistica per garantire il mantenimento della competenza clinica".

Con l’assunzione del dr Mantovan, prosegue l'Ausl, "possiamo affermare che la Cardiologia del Bufalini si arricchisce ulteriormente potendo garantire attività di degenza ordinaria in acuto e programmata con 28 posti letto di cui 8 di UTIC (unità di terapia intensiva coronarica); attività di diagnostica ed interventistica invasiva (emodinamica) programmata in 4 sedute settimanali che vengono effettuate all’interno di un’area tecnologica gestita in comune con la Neuroradiologia, la Radiologia e la Chirurgia Vascolare; attività di diagnostica non invasiva (ecg, eco, holter, ecc) in tutti i settori; attività di diagnostica in Cardiologia Nucleare, specificità del Bufalini; attività di diagnostica ed interventistica aritmologica implementabile, che assume una ulteriore specificità per il nostra ospedale".

Conclude l'Ausl: "Sul piano tecnico e relativamente alla programmazione sanitaria, appaiono a parere della Direzione Sanitaria assolutamente non condivisibili le affermazioni riportate sulla stampa, che peraltro tendono a ledere l’immagine di un reparto in cui l’alta professionalità presente sarà ulteriormente arricchita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento