L'associazione: "In centro è 'caccia' al posto auto, si trovino soluzioni"

"Si chiede quindi all'attuale Amministrazione Comunale, di provvedere al più presto allo studio di soluzioni atte a risolvere questo annoso problema

"Negli ultimi anni nel dibattito cittadino relativo al nostro Centro Storico è stato dato giustamente molto spazio alle dinamiche del commercio e degli esercenti. Attori altrettanto importanti sono però i residenti, i quali il centro lo vivono quotidianamente con necessità ed esigenze particolari che, in un'ottica di rilancio del cuore della nostra città, non possono essere ignorate. Fra queste c'è sicuramente quella dei parcheggi". Ad affermarlo l'Associazione Centro Anch'io.

"Da anni infatti gli abitanti del centro si sono visti ridurre progressivamente gli stalli a disposizione, creando una vera e propria “caccia al posto auto”, talvolta vedendosi costretti a parcheggiare a centinaia di metri da casa. Nessuno ha la pretesa di lasciare sempre la propria vettura sotto casa, consapevoli che l’abitare presuppone dinamiche particolari, ma la situazione attuale danneggia l’appetibilità abitativa della zona, la quale rischia quindi di continuare a spopolarsi sempre più. Sappiamo poi bene cosa succede nelle aree poco vissute: a farsi largo sono degrado e insicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si chiede quindi all'attuale Amministrazione Comunale, la quale aveva nel proprio programma elettorale la realizzazione di un piano parcheggi a servizio del Centro Storico, di provvedere al più presto allo studio di soluzioni atte a risolvere questo annoso problema, al fine di incentivare il ripopolamento abitativo nel cuore della nostra città. Si potrebbero ad esempio realizzare, oltre a ulteriori stalli su strada, aree di sosta esclusive per i residenti servendosi delle numerose corti interne di edifici, pubblici (ad esempio il complesso AUSER) e non, liberando così numerosi parcheggi pubblici che tornerebbero a servizio del commercio e dei fruitori. La nostra Associazione si rende sin da ora disponibile a collaborare e sedersi ad un tavolo al fine di trovare delle soluzioni, soluzioni sulle quali non si può però più perdere tempo e che dovranno essere realizzate al più presto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento