Iva nella bolletta rifiuti. Il PdL: "E' illegittima, venga restituita"

Due consiglieri PdL interrogano in Provincia per avere lumi sulle sentenze della Corte Costituzione sull'inapplicabilità dell'Iva sulle bollette relative alla Tariffa di Igiene Ambientale emesse da HERA

Interrogano in Provincia per avere lumi sulle sentenze della Corte Costituzione sull'inapplicabilità dell'Iva sulle bollette relative alla Tariffa di Igiene Ambientale emesse da HERA. L'interrogazione è presentata da Isabella Castagnoli e Stefano Gagliardi, consiglieri provinciali PDL. I due pidiellini ricordano che “con sentenza n. 238 del 24 luglio 2009, la Corte Costituzionale ha definitivamente accertato che l'IVA sulla TIA non va applicata stabilendo in maniera inequivocabile e definitiva che la Tariffa di Igiene Ambientale ha natura tributaria al pari della vecchia TARSU”.

 

E ancora, considerato che “con la predetta sentenza è stata accertata giuridicamente che l'IVA non
è dovuta sulle bollette relative alla TIA e che la recente sentenza n.3656 dell'8 marzo 2012 anche la Corte di Cassazione si è espressa confermando l'illegittimità della applicazione dell'IVA sulla TIA”.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I sottoscritti Consiglieri Provinciali interrogano il Presidente per sapere cosa è stato fatto dalla Provincia, anche a seguito dell'interpellanza a firma della consigliera Isabella Castagnoli dell'1/10/2009, relativamente alla restituzione degli importi pagati a titolo di IVA sulla TIA; a quanto ammontano, dal luglio 2009 ad oggi, le somme pagate ad HERA per la Tariffa di Igiene Ambientale a titolo di IVA; se ha già richiesto la restituzione di quanto illegittimamente pagato ed in caso positivo quanto è stato restituito da HERA; se ha diffidato HERA affinché - a seguito dei principi giuridici evidenziati nella sentenza della Corte Costituzionale – si astenesse dall'addebitare l'IVA sulla Tariffa di Igiene Ambientale per le bollette emettesse dal luglio 2009 ad oggi; se è stato attivato dall'amministrazione provinciale, a tutela degli interessi dei cittadini, un adeguato servizio di informazione ed assistenza nella fase di restituzione delle somme illegittimamente pagate”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento