Un atto d'amore: dona un'ingente somma all'Irst in memoria della moglie

Irst ha deciso di intitolare la Degenza di Medicina Radiometabolica alla moglie Giancarla, così da perpetuarne il ricordo

Un gesto d’amore, non solo in memoria della moglie, ma anche verso tutti coloro che nutrono speranza nella ricerca oncologica. Con grande generosità l’impenditore cesenate Giuliano Rasi, ha fatto un’ingente donazione all’Istituto Tumori della Romagna (Irst) Irccs per ricordare la coniuge, Giancarla Casalboni, scomparsa lo scorso anno a causa di un tumore. La somma sarà destinata a sostenere due progetti sperimentali condotti dal dottor Giovanni Paganelli, direttore del Dipartimento delle Procedure e Tecnologie Avanzate e direttore Medicina Nucleare Irst Irccs, e dal responsabile Terapia Radiometabolica, Stefano Severi, finalizzata al trattamento dei tumori neuroendocrini e di altri tumori solidi attraverso l’utilizzo di radiofarmaci, metodica d’avanguardia che pone Irst tra i centri d’eccellenza europei.

In particolare, grazie al finanziamento, sarà possibile avviare “Arthe”, una nuova metodica per il trattamento di piccoli tumori non palpabili della mammella identificati nell’ambito dello screening oncologico, e un progetto dedicato al tumore della prostata in pazienti con ripresa di malattia dopo l’intervento chirurgico o dopo il trattamento radioterapico esterno. Si tratta di progetti sperimentali che hanno già dato risultati molto promettenti e che potrebbero segnare una svolta significativa per molti pazienti. In segno di giusta riconoscenza verso il signor Rasi, Irst ha deciso di intitolare la Degenza di Medicina Radiometabolica alla moglie Giancarla, così da perpetuarne il ricordo. È stata, quindi, posta una targa in memoria alla presenza del sig. Rasi, dei due nipoti della signora Casalboni, del direttore generale Irst, Giorgio Martelli, del direttore sanitario Irst, Mattia Altini e dei medici Irst che la ebbero in cura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento