Ippodromo, il primo appuntamento col Superfrustino: quest'anno dedicato a Tomaso Grassi

Protagonisti i driver maggiormente attivi in Regione. La classifica promuove Gianvito D’Ambruoso alla finalissima del 20 agosto

Primo appuntamento con il torneo Superfrustino, che assume da quest’anno la nuova denominazione “Tomaso Grassi Award”, per ricordare uno dei personaggi più carismatici dell’ippica italiana, per oltre quarant’anni alla guida di HippoGroup Cesenate la Società che, con l’abbinamento a questo trofeo, gli dedica una delle manifestazioni più apprezzate in Italia e nei consessi internazionali.

La prima semifinale di questa torrida estate 2019, ha visto protagonisti i driver maggiormente attivi nella nostra Regione e, dopo un prologo riservato ai cadetti e disgiunto dalla manifestazione regina, i tre anni hanno aperto le danze con il monologo di Asia Ll e Maurizio Cheli, leader sin dal via e poi isolati al comando per una facile vittoria confortata dalla media di 1.14.7 con la quale la giovane promessa allenata da Andrea Vitagliano ha tenuto a debita distanza le coppie, Aura Club Mail/Raspante e Au Revoir Font/Cassani.

Parentesi dedicata i gentlemen e poi, alla quarta ritorno al successo per Uvenia Mail, per la gioia del team e del talentuoso interprete Gianvito D’Ambruoso, con vittoria a media di 1.15.0 sulla trascurata coppia Rasa Bax/Vitagliano e sugli attesi Poker Op e Salvatore Valentino. Alla quinta, favori di un plebiscitario pronostico per Ziguli dei Greppi e Loris Farolfi, con il duo toscano emiliano a segno in 1.14.6 in un miglio falcidiato dai ritiri e da qualche rottura di troppo con Zakk Wylde e Zamora Font a portare punti preziosi alle classifiche di Alessandro Raspante e Sandro Miraglia. Arrivo a fruste alzate alla sesta corsa con Maurizio Cheli e Taiga Jet in fuga contro l’inesorabile finish di Boys Going In e Gianvito D’Ambruoso, preminenti a fil di palo in 1.14.8 mentre una solida Umimma ha regalato 4 punti preziosi all’ottimo Loris Farolfi. Vittoria per Ultras Grif e Vitagliano nella prova a maggior dotazione “Premio Sisal Match Point Cesena” dopo stop and go chiuso in un eccellente 1.13.6 e piazza d’onore per Vampiria Gifont e Sandro Miraglia, venuti a pizzicare in prossimità del palo la diligente Radenska D’aghi e Alessandro Raspante.  La classifica promuove Gianvito D’Ambruoso alla Finalissima del 20 agosto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della serata si è svolta la premiazione del contest fotografico “Mongolfiere in città”.  Al vincitore (la foto più bella e significativa secondo una giuria formata dall’associazione Postcards e dagli organizzatori del festival delle Mongolfiere), è stato consegnato come premio, un volo libero sui giganti del cielo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento