Iper Rubicone aperto il 25 aprile e il 1 maggio: rivolta dei sindacati

Le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori del commercio, FILCAMS-CGIL FISASCAT-CISL -UILTUCS-UIL esprimono netta contrarietà alla possibilità di apertura coincidenti con le festività date alle aziende del commercio

Le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori del commercio, FILCAMS-CGIL FISASCAT-CISL –UILTUCS-UIL esprimono netta contrarietà alla possibilità di apertura coincidenti con le festività date alle aziende del commercio. In una nota le organizzazioni del commercio attaccano: “Particolarmente gravi risultano le aperture per il 25  Aprile, festa della Liberazione dell’Italia dal fascismo, 1° Maggio Festa del lavoro e 2 Giugno Festa di Costituzione della Repubblica, tre date fortemente identitarie per la storia del nostro Paese e in particolare per il mondo del lavoro”.

 

“Le Organizzazioni Sindacali pur apprezzando la volontà di alcune amministrazioni Comunali per la non effettuazione dei mercati ambulanti per le giornate del 25 Aprile e 2 Giugno (es Comune di Cesena), contemporaneamente lamentano che la nuova legge nazionale in materia, abbia tolto qualsiasi potere decisionale e di pianificazione a Comuni e Regioni senza cogliere le peculiarità di ogni territorio. In particolare le Organizzazioni Sindacali ribadiscono la propria contrarietà alle aperture in queste festività nell’area del parco commerciale del Rubicone ed esprimono sconcerto per la mancata contrarietà del Comune di Savignano Sul Rubicone, che ha addirittura chiesto un parere sindacale per l’effettuazione di mercati ambulanti nei giorni 1° Maggio, 25 Dicembre (Natale!) e 1 gennaio 2013”.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sindacati a muso duro: “Tutto questo denota uno scarso rispetto per i lavoratori e gli imprenditori del settore. Le Organizzazioni Sindacali, tengono a informare tutti i lavoratori che sulla base delle norme contrattuali vigenti, potranno rifiutarsi di effettuare prestazioni lavorative in tutte le festività, senza incorrere in nessuna sanzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura in A14, un camion si ribalta sul fianco della carreggiata: perde la vita un cavallo

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Paura in autostrada, il camion Hera prende fuoco: l'autista si rifugia nella corsia d'emergenza

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

  • Scongiurato il 'focolaio' a Cesena, il nuovo caso non collegato al 15enne: è uno straniero del Cas

  • Grandine devastante nell'entroterra cesenate. Colpita la zona di Sarsina, crollata una quercia secolare

Torna su
CesenaToday è in caricamento