''Io non dimentico'': si raccolgono le firme per abolire la legge Lorenzin sui vaccini obbligatori

Si potrà firmare nello sportello facile del Comune di Cesena negli orari di apertura del Comune in Piazzetta dei Cesenati

Il Comitato per il libero consenso alle vaccinazioni di Cesena e comuni limitrofi, in collaborazione con altri 67 gruppi e comitati per la libertà di scelta di tutta Italia e su iniziativa dell’associazione veneta  Corvelva, ha organizzato a Cesena la raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare denominata 'Freedom of choice'. Si potrà firmare nello sportello facile del Comune di Cesena negli orari di apertura del Comune in Piazzetta dei Cesenati, aderendo in questo modo all'iniziativa di Legge Popolare come previsto dall’articolo 71 della Costituzione.

I comuni in cui si potrà firmare sono 7654 su tutto il territorio nazionale. Nella provincia di Forlì-Cesena è già possibile firmare a Forlì, Bagno di Romagna, Cesenatico, Bertinoro, Borghi, Civitella, Forlìmpopoli, Galeata, Gambettola, Longiano, Meldola, San Mauro Pascoli, Sogliano, Mercato Saraceno, Predappio, Roncofreddo, Santa Sofia, Savignano sul Rubicone. Nel caso non sia possibile firmare nel proprio comune di residenza, basta far richiesta del certificato elettorale e con quello presentarsi negli sportelli dei comuni aderenti. La raccolta firme è attiva in tutta Italia e termina il 2 agosto.

''La proposta di legge - viene illustrato - punta a raccogliere 50mila firme in tutta Italia, ed è mirata all’abolizione della Legge Lorenzin numeri 119/2017 sull’obbligo vaccinale di dieci vaccini per bambini da o a 16 anni e all’introduzione di un miglior sistema di farmacovigilanza e di controlli preventivi sulla prassi vaccinale".

"Il comitato promotore della proposta di Legge di iniziativa popolare ha una composizione trasversale e vede al suo interno medici, ricercatori, scienziati, magistrati, genitori, che si sono spesi negli ultimi mesi nelle battaglie per la libertà di scelta sia in campo vaccinale sia come principio di libertà di scelta terapeutica - aggiungono i promotori nazionali dell’iniziativa -. La libertà che ora chiediamo riguarda l’abolizione di ogni obbligo vaccinale riproponendo aggiornata la Legge Regionale veneta numero 7 del 23 marzo 2007 a cui abbiamo portato alcune modifiche. Il desiderio è quello di mandare un messaggio chiaro, perché in Italia migliaia di persone vogliono poter fare scelte libere in fatto di salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento