Internet più veloce, passo dopo passo il divario digitale si restringe

L’obiettivo finale della Regione è quello di dotare tutti i cittadini di una connessione Internet a banda larga della velocità di almeno 2 Megabit per secondo entro la fine del prossimo anno

Passo dopo passo il divario digitale si restringe. L’obiettivo finale della Regione è quello di dotare tutti i cittadini di una connessione Internet a banda larga della velocità di almeno 2 Megabit per secondo entro la fine del prossimo anno. Un traguardo non facile se si tiene conto che raggiungere le case più lontane, in collina e in montagna, non è agevole e, per gli operatori, nemmeno conveniente dal punto di vista economico. Per questo l’intervento del settore pubblico è indispensabile. L’utilizzo di una linea Internet veloce infatti, è ormai una necessità primaria tanto per le aziende quanto per i cittadini.

Giovedì scorso la Regione Emilia-Romagna, la società Lepida, suo “braccio operativo” per la banda larga, e Telecom Italia hanno firmato un memorandum comune valido per i prossimi tre anni. L’accordo interesserà 70 centrali telefoniche della regione e, per ampliare ulteriormente i collegamenti, prevede anche l’utilizzo delle future reti cellulari di quarta generazione (Lte, tecnologia che a breve prenderà il posto dell’Umts).

“L’accordo firmato giovedì – commenta il consigliere regionale Damiano Zoffoli – è solo l’ultimo di una lunga serie di atti messi in campo dalla Regione per garantire un accesso a Internet veloce a tutti i cittadini. Iniziative che hanno fatto scendere il digital divide in provincia di Forlì-Cesena dal 12 per cento del 2007 al 9,8 del 2011. Ora, queste nuove ulteriori misure estenderanno il servizio Adsl in diversi comuni del forlivese e del cesenate già entro la fine di questo anno”.

Secondo i piani, messi a punto da Regione e Lepida in accordo con la Provincia di Forlì-Cesena, in alcune zone sarà estesa la copertura Adsl sul territorio, mentre in altre già coperte dal servizio sarà potenziata la banda disponibile in centrale, aumentando così la velocità di trasmissione e il numero di utenti connessi. Nel primo caso saranno interessati il comune di Montiano e la frazione Boscarelle, tra il comune di Bagno di Romagna e quello di Santa Sofia. Nel secondo, Lepida interverrà nel forlivese a Tredozio, San Colombano, Civitella, Cusercoli, Modigliana, Santa Sofia e, nel cesenate, a San Piero in Bagno e Longiano. Nel comune di Modigliana, invece, verranno effettuati entrambi gli interventi.

La fibra ottica di Lepida raggiungerà poi le sedi istituzionali dei Comuni di Montiano, Sogliano al Rubicone e Verghereto, oggi coperti da servizi in tecnologia Hdsl, e da qui potranno diramarsi dei punti di accesso locali (Pal). L’infrastruttura a fibra ottica poi, che oggi raggiunge San Piero in Bagno, sarà prolungata fino ad Alfero di Verghereto con fondi del Piano di sviluppo rurale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle colline forlivesi, verranno portate a compimento le infrastrutture wireless per coprire con la banda larga senza fili le frazioni di Portico di Romagna, Bocconi e San Benedetto in Alpe (il fornitore dei servizi sarà scelto a breve), mentre alcune frazioni di Premilcuore e, nel cesenate, Verghereto, saranno coperte dalla futura “Dorsale radio sud” in corso di progettazione sul crinale appenninico.
In un secondo tempo, e comunque entro la fine del 2013, la rete Wireless per il trasporto di banda sarà estesa per raggiungere le frazioni di Trivella, Predappio Alta, San Cassiano, San Savino e Tontola nel comune di Predappio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento