Inseguimento "all'americana" per un'auto che brucia il rosso e fa sorpassi azzardati

Una serie di manovre pericolose lungo la via Emilia, fermate solo grazie all'accerchiamento operato con ben tre pattuglie da parte della Polizia Locale

Una serie di manovre pericolose lungo la via Emilia, fermate solo grazie all'accerchiamento operato con ben tre pattuglie da parte della Polizia Locale. L'auto “attenzionata”, dopo una prima manovra pericolosa, infatti, ha bruciato il rosso ad un semaforo e ha effettuato una serie di sorpassi azzardati. Sono i contorni  l'inseguimento messo in atto intorno alle 10 di lunedì dalla Polizia Municipale di Cesena. L'auto, guidata da un 56enne cesenate, ha bruciato l'alt e cercato di seminare la pattuglia lanciata all'inseguimento, sfrecciando dal ponte nuovo fino a Torre del Moro.

L'arrivo di altre due pattuglie ha bloccato il passo al fuggitivo, non lasciandogli altro da fare che fermarsi e consegnarsi al controllo. E' risultato che il 56enne non era gravato da procedimenti penali, per cui non era il crimine la finalità della sua fuga, ma è risultato essere un soggetto con precedenti psichiatrici, tanto che si è reso necessario un trattamento sanitario obbligatorio in ospedale. Accanto alle contravvenzioni superiori a 400 euro come ammontare, è stata ritirata immediatamente la patente di guida al 56enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento