Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Innovazione e occupazione giovanile, Cesena si tuffa in Europa

Si intensifica l’impegno europeo di Cesena per la definizione di politiche attive del lavoro. Nei giorni scorsi, una rappresentanza del Comune è stata nella città greca di Mytilini per partecipare ad un meeting

Si intensifica l’impegno europeo di Cesena per la definizione di politiche attive del lavoro. Nei giorni scorsi, una rappresentanza del Comune è stata nella città greca di  Mytilini  (viaggio coperto dai fondi europei) per prendere parte a un meeting nell’ambito del programma europeo di cooperazione interregionale ERMIS, volto a migliorare l’efficacia delle politiche pubbliche per supportare l’innovazione delle piccole e medie imprese. Cesena è uno dei due partner italiani del progetto (insieme a Cise, Centro per l’innovazione e lo Sviluppo della Camera di Commercio di Forlì-Cesena) a cui partecipano altri 12 soggetti di 9 diverse nazioni europee, fra enti pubblici, associazioni imprenditoriali, centri di ricerca. Grazie a questo progetto è arrivato a Cesena un finanziamento dell’Unione di 99.300 euro.

Durante l’incontro di  si sono confrontati i diversi Piani d’Azione Regionale per l’Innovazione: quello relativo al nostro territorio è stato sviluppato per il territorio dall’Amministrazione comunale, in collaborazione col CISE e col supporto tecnico di Antares. ERMIS dunque ha dato modo di concretizzare gli sforzi e le esperienze maturate in 3 anni di progetto in un documento nato dal confronto europeo, ma calato sulle realtà legate al territorio.
Questo è un ulteriore tassello nel percorso intrapreso dall’Amministrazione per affrontare con un respiro più ampio i temi dell’innovazione, del lavoro, della disoccupazione giovanile insieme ad altre città europee, nella convinzione che, nonostante il ruolo delle città di medie dimensioni nella promozione di politiche di innovazione e occupazione giovanile possa apparire limitato nel quadro di una crisi europea che necessità di interventi su scala sovranazionale, tuttavia esiste un margine di azione possibile.

In questo margine si collocano programmi europei come ERMIS, tramite il quale, nel corso dell’ultimo anno, Cesena ha preso parte a una serie di scambi di buone prassi con altre città europee, al fine di accrescere l’innovazione nel settore privato e pubblico del nostro territorio. Lo scambio di esperienze ha compreso incontri fra i vari partner stranieri, come ad esempio quello ospitato da Cesena in occasione della Festa dell’Europa nel 2011 durante il quale è stato illustrato il Piano energetico comunale. Nell’incontro di  Eindhoven in Olanda, invece ci si è confrontati con l’idea di “ecosistema” dell’innovazione, ovvero politiche locali per l’innovazione con azioni di intermediazione su più fronti: cittadini, imprese, università – mentre a Valladolid in Spagna ci si è concentrati sul tema dell’importanza che rivestono la formazione locale di capitale umano e il raccordo con le imprese.

“Sappiamo bene, purtroppo, - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi, l’Assessore ai Progetti Europei Lia Montalti e l’Assessore ai Giovani e al Lavoro Matteo Marchi –come il nostro territorio, alla pari di tante altre realtà europee, stia attraversando un momento difficile per l’economia e il lavoro, registrando un preoccupante aumento del tasso di disoccupazione, specialmente giovanile. Pur consapevoli che l’attuale crisi è talmente ampia e complessa da richiedere lo sforzo dell’intera comunità internazionale, crediamo che anche le città possano fare la loro parte, ad esempio lavorando con le parti sociali, con le imprese e con l’Università per aumentare le opportunità di avvio al lavoro e di creazione di impresa. E’ questo il senso dei progetti europei che abbiamo intrapreso su questo versante: Ermis, che ormai sta volgendo al termine e Jobtown, ancora in fase di lancio e di cui Cesena è capofila. Al di là dei contributi europei che ci sono stati riconosciuti in questo ambito, siamo convinti dei benefici derivanti dallo stabilire rapporti di collaborazione e di scambio di idee e di buone pratiche con altre città europee”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione e occupazione giovanile, Cesena si tuffa in Europa
CesenaToday è in caricamento