"Spiegami la ricetta!": volantini per informare i cittadini sui tempi di attesa

"L'iniziativa - evidenziano dal "Centro Bolognesi" - vuole soprattutto sollecitare le istituzioni affinché la ricetta venga resa più semplice e comprensibile, a iniziare dall'indicazione chiara del tempo massimo entro il quale usufruire della prestazione medica"

“Spiegami la ricetta!”, è questa il nome dell’iniziativa, promossa dal «Centro per i Diritti del Malato “Natale Bolognesi”», iniziata giovedì dai volontari dell’Associazione, che hanno distribuito nei Cup del riminese e del cesenate una locandina e dei volantini con quali si informano i cittadini in merito ai tempi di attesa che devono essere rispettati per usufruire delle visite e degli esami specialistici prescritti dal loro medico di base. In base alla Delibera della Giunta Regionale 925/2011, infatti, le prescrizioni devono essere evase entro i tempi indicati di seguito: U (urgente) da eseguire entro 24 ore; B (urgente differibile) da eseguire entro 7 giorni; D (programmabili) da eseguire entro 30 giorni per le visite o 60 giorni per gli accertamenti diagnostici; e P (programmata) da eseguire nel periodo indicato nella prescrizione.

"L'iniziativa - evidenzia il presidente del 'Centro per i Diritti del Malato “Natale Bolognesi”', Luca Menegatti - vuole soprattutto sollecitare le istituzioni affinché la ricetta venga resa più semplice e comprensibile, a iniziare dall'indicazione chiara del tempo massimo entro il quale usufruire della prestazione medica. In attesa che ciò avvenga, facciamo le veci dell'Ausl e dei Medici di Medicina Generale che dovrebbero informare maggiormente, e meglio, i cittadini in merito al funzionamento e ai diritti riguardanti i tempi di attesa". Per chiunque fosse interessato a diffondere il materiale può scaricarlo dal sito web (www.natalebolognesi.it/tempi-di-attesa.html) oppure dalla nostra pagina Facebook (www.facebook.com/Centro.Bolognesi), mentre chi volesse richiedere informazioni può scrivere all’indirizzo e-Mail dell’Associazione: centro.bolognesi@libero.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Centro - illustra Menegatti - è attivo dal 1988 e in questi anni è sempre stato al fianco dei cittadini per sollecitare le istituzioni nel miglioramento dei servizi socio-sanitari e vigilare sul rispetto dei diritti di chiunque si rapporti con le strutture socio-sanitarie.
Proseguendo su questa strada nelle prossime settimane terremo monitorate le statistiche dei tempi di attesa elaborate dall'Ausl della Romagna e invitiamo i cittadini a segnalarci eventuali disagi causati dal non rispetto della tempistiche stabilite dalla Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento