menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Papa Francesco a Cesena, ok al Piano sicurezza: definiti aree sosta, servizio bus e percorsi

Fin dalle prime ore di domenica 1 ottobre la circolazione subirà numerose modifiche: sarà vietato il transito veicolare su una ventina di strade che confluiscono sul percorso del corteo papale, e saranno istituiti 17 posti di controllo

Si è riunito martedì pomeriggio a Palazzo Albornoz il Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per dare il via libero definitivo al Piano per la sicurezza in vista della visita di Papa Francesco a Cesena, il prossimo primo ottobre. La riunione, presieduta dal prefetto di Forlì-Cesena Fulvio Rocco De Marinis, ha visto la partecipazione, fra gli altri, del questore Loretta Bignardi e dei rappresentanti di tutte le forze dell’ordine e di tutti gli altri soggetti coinvolti, a cominciare dal Comune di Cesena (rappresentato dal sindaco Paolo Lucchi e dal capo di Gabinetto Matteo Marchi) e dalla Diocesi di Cesena-Sarsina (rappresentata da monsignor Walter Amaducci e da don Marco Muratori).

Organizzazione di mobilità e sosta

"Dopo la messa a punto degli ultimi dettagli, avvenuta nel corso della riunione di martedì - anticipa il sindaco Lucchi – da mercoledì comincerà il lavoro per divulgare tutte le misure previste, a cominciare dall’organizzazione della mobilità e della sosta, per consentire alle migliaia di persone (cesenati e non solo) attese di partecipare all’evento nel modo più sicuro e tranquillo possibile. Tutte queste informazioni saranno, naturalmente, fornite nel corso dell’incontro organizzato dall’amministrazione comunale per giovedì (a partire dalle 15) al Palazzo del Ridotto, a cui sono stati invitati tutti gli operatori commerciali e i pubblici esercizi presenti in centro storico e lungo il percorso del corteo papale. In particolare, consegneremo loro i volantini che riportano la mappa delle limitazioni del traffico, dei presidi di controllo, delle aree di sosta  consentita. Dopo l’ok del Comitato, stiamo per mandarle in stampa: ne verranno realizzate oltre 10mila copie".

SCARICA LE VARIE MAPPE - Percorso del Papa, navette e aree sosta - La mappa della visita

Le modifiche alla circolazione e servizio bus

Fin dalle prime ore di domenica 1 ottobre la circolazione subirà numerose modifiche: sarà vietato il transito veicolare su una ventina di strade che confluiscono sul percorso del corteo papale, e saranno istituiti 17 posti di controllo per garantire l’osservanza dei divieti di circolazione nelle aree interessate. Per consentire di raggiungere il centro, è stato previsto un servizio di bus navette da parcheggio Montefiore con partenze ogni 5 minuti a cominciare dalle 5 fino alle 12.

Presidio della "Area rossa"

Particolarmente intenso il presidio della cosiddetta ‘area rossa’, che si estende da piazza del Popolo fino al Duomo: qui ci si potrà spostare solo a piedi e per entrare bisognerà superare le postazioni di controllo che saranno istituite in tutti i punti di accesso. Imponente il dispiego di forze che sarà attuato in quella giornata: per la sorveglianza del percorso e dell’"area rossa" ci saranno 300 uomini delle forze dell’ordine e 100 agenti di Polizia Municipale, provenienti non solo dal comando di Cesena – Montiano, ma anche dai Comuni di Bagno di Romagna, Cesenatico, Forlì, Unione dei Comuni del Rubicone. A loro si affiancheranno oltre 800 volontari, di cui circa 300 "arruolati" dal Comune, circa 120 messi in campo dalla Diocesi; 280 mobilitati dalle Associazioni di Protezione Civile della Provincia di Forlì-Cesena, 200 coordinati dalle Associazioni del soccorso come Croce Rossa Italiana, Misericordie, Croce Verde e Anpas.

"Grande impegno"

"Ci aspettano giornate di grande impegno - sottolinea il sindaco - e desidero ringraziare fin d’ora tutti quelli che hanno seguito passo a passo la predisposizione del Piano di accoglienza e ora stanno lavorando per fare in modo che Cesena viva la visita di Papa Francesco in un clima di gioia e tranquillità: dal vescovo Douglas Regattieri al prefetto De Marinis, al questore Bignardi e, per quanto riguarda il Comune, il comandante della Polizia municipale Giovanni Colloredo, i dirigenti Gualtiero Bernabini, Natalino Borghetti, Paolo Carini, coordinati dal segretario generale Manuela Mei, e poi il vice sindaco Carlo Battistini, l'assessore Christian Castorri, il capo di Gabinetto Marchi".

Le medaglie di bronzo

Nel frattempo, l’amministrazione comunale di Cesena ha deciso di dare la possibilità a tutti i cittadini di ammirare da vicino le due grandi medaglie in bronzo, opera di Ilario Fioravanti, che saranno donate a Papa Francesco. Le due medaglie saranno esposte in Sala degli Specchi insieme ad alcune altre opere del maestro Fioravanti la settimana prossima, e la mostra (accompagnata da un video dedicato all’artista) sarà inaugurata dal sindaco Lucchi e dal Vescovo Regattieri lunedì mattina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento