rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Infermieri titubanti sulla terza dose? "611 su 3300 non in regola, vaccinatevi al più presto"

"Beh, devo dire quando ho visto i numeri mi sono spaventato - afferma Marco Senni, presidente dell'Ordine degli Infermieri di Forlì-Cesena - perchè se tutti non volessero vaccinarsi sarebbe un bel problema per il sistema sanitario locale"

Sembra che gli infermieri siano un po' meno propensi a farsi vaccinare dei medici. Questo emerge dai dati riguardanti l'inadempienza dell'obbligo vaccinale per gli operatori sanitari comunicati agli ordini professionali. Mentre su 2500 medici a non essere in regola sono 323, su 3300 infermieri sono ben 611, quasi il doppio.

"Beh, devo dire quando ho visto i numeri mi sono spaventato - afferma Marco Senni, presidente dell'Ordine degli Infermieri di Forlì-Cesena - perchè se tutti non volessero vaccinarsi sarebbe un bel problema per il sistema sanitario locale. Su 3300 iscritti 611 non hanno completato il ciclo vaccinale completo. Noi, però, sappiamo per certo che i non vaccinati e quindi sospesi (col primo decreto legge 44) sono un'ottantina. I restanti, per arrivare a 611, secondo me, avendo il green pass valido, non si sono ancora decisi a fare il booster, ma hanno già tutti le due vaccinazioni. E' una questione di tempo. Per questo invito i colleghi prima di tutto a leggere la Pec, la posta certificata, perché arriverà loro una comunicazione alla quale devono rispondere entro 5 giorni pena la sospensione dal lavoro. E poi l'invito è di andarsi a vaccinare al più presto. Per loro non ci sono né file né prenotazioni, basta che si presentino e vengono vaccinati. Se, invece, hanno degli specifici esoneri, o hanno già fatto il vaccino ma c'è stato un problema di trasmissione, o hanno fatto già la prenotazione, devono subito comunicarlo all'Ordine entro 5 giorni perchè così non scatterà la sospensione senza stipendio".

E' stato il nuovo decreto legge sul Covid a spostare sugli ordini professionali tutta l'attività di controllo rispetto all'eventuale inadempienza dell'obbligo vaccinale. E così dallo scorso lunedì la piattaforma con tutti i nominativi dei professionisti in regola (semaforo verde) e di quelli che non lo sono ancora (semaforo rosso) è diventata operativa e ufficiale comunicando all'Ordine degli Infermieri di Forlì-Cesena la situazione reale. "Il dato è comunque in evoluzione - conclude Senni - lunedì la piattaforma mi diceva che i colleghi con il semaforo rosso erano 611, stamattina erano già 559. Probabilmente nel frattempo alcuni hanno fatto la terza dose ed è stato comunicato al cervellone centrale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermieri titubanti sulla terza dose? "611 su 3300 non in regola, vaccinatevi al più presto"

CesenaToday è in caricamento