Flussi di denaro per finanziare la Jihad: lo spettro dell'Isis in Romagna

Lunedì scorso gli investigatori hanno perquisito sia le abitazioni che le apparecchiature elettroniche degli indagati, attualmente tutti a piede libero

Flussi di denaro per finanziare la Jihad. Sono scenari inquietanti quelli che emergono dalle indagini portate avanti dalla Digos e dalla Guardia di Finanza e che iscritto 9 persone nel registro degli indagati della Procura distrettuale di Bologna per associazione con finalità di terrorismo. Due vivono a Rimini, uno a Ravenna e l’altro a Cesena. Tre sono albanesi e uno macedone, operai edili. E proprio quest’ultimo sarebbe il più pericoloso. Gli inquirenti lo definiscono una persona importante e carismatica, molto vicino alla galassia islamica conservatrice e antioccidentale. Soprattutto a personaggi attivi nell’area balcanica, Macedonia e Albania, coinvolti non molto tempo fa in attività terroristiche.

Si allunga quindi sulla Romagna lo spettro del terrorismo islamico che vede coinvolti, oltre ai 9 principali indagati, anche alcuni imprenditori e commercianti marocchini i quali, secondo gli inquirenti, sarebbero legati agli estremisti da alcuni passaggi di denaro e frequenti contatti. Lunedì scorso gli investigatori hanno perquisito sia le abitazioni che le apparecchiature elettroniche degli indagati, attualmente tutti a piede libero. E' proprio sui cellulari, e sui sistemi di messaggistica impossibili da intercettare, che gli inquirenti si sono concentrati per trovare ulteriori elementi che possano collegarli al terrorismo internazionale. Per i finacheggiatori, invece, si cerca di risalire ai movimenti di denaro e, al momento, si cerca di vagliare la posizione di due imprenditori marocchini, un 57enne residente a Rimini e un 26enne di San Mauro, che hanno trasferito all'estero ingenti quantità di denaro poi sparite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento