Biblioteca Malatestiana, i visitatori fanno le pagelle: servizi ai "raggi x"

L'obiettivo è di raccogliere almeno cinquemila questionari entro il prossimo giugno, per conoscere meglio gli utenti, le motivazioni per cui frequentano la biblioteca

Che giudizio danno i cesenati sui servizi offerti dalla Malatestiana? Per scoprirlo, da martedì prenderà il via un’indagine di costumer satisfaction rivolta ai frequentatori della Biblioteca. A questo scopo è stato predisposto  un questionario che sarà proposto in varie modalità: in Biblioteca saranno a disposizione moduli cartacei, e in alcuni momenti entreranno in azione anche i volontari del servizio civile della Malatestiana, incaricati di interpellare direttamente gli utenti, annotando le loro risposte; inoltre, sarà possibile compilarlo sul web, collegandosi al sito della Malatestiana. Per partecipare all’indagine, verrà chiesto agli utenti di registrarsi con il codice fiscale, ma naturalmente le risposte saranno rigorosamente anonime.

L'obiettivo è di raccogliere almeno cinquemila questionari entro il prossimo giugno, per conoscere meglio gli utenti, le motivazioni per cui frequentano la biblioteca e il loro giudizio sui servizi, senza dimenticare le attività culturali e le conferenze. In particolare, la ricerca si sofferma sulle opinioni dei cittadini in merito ai servizi attualmente erogati (dagli orari di apertura all'autoprestito) fino a chiedere un parere su nuove destinazioni (dal coworking al punto ristoro).

“E' la prima volta - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri - che la Malatestiana si confronta con una rilevazione così ad ampio raggio sulla qualità dei propri servizi, e i dati che raccoglieremo in questo modo ci aiuteranno sicuramente ad avere una mappatura più puntuale su chi frequenta abitualmente la Malatestiana, allargando lo sguardo oltre i soli servizi di prestito, su cui finora si erano focalizzate le statistiche”.

“Del resto - proseguono sindaco e assessore - una biblioteca come la Malatestiana, la cui missione si fonda sull'accessibilità e su servizi per tutti, non poteva non rivolgersi al proprio pubblico per chiedergli direttamente una valutazione dei servizi e una raccolta di suggerimenti. I bibliotecari sono impegnati quotidianamente nell'osservazione degli utenti e nell'analisi dei dati di attività della biblioteca, ma, proprio in ragione dei buoni risultati fin qui raggiunti, i tempi sono maturi per coinvolgere direttamente gli utenti attraverso un'ampia indagine".

"Proprio partendo da queste considerazioni abbiamo deciso di realizzare questa indagine, la cui predisposizione è stata condivisa anche dal Comitato Scientifico - concludono -. L'auspicio è ottenere una fotografia dei servizi e avviare il primo passo nella realizzazione di una biblioteca "partecipativa", in cui bibliotecari e utenti, fianco a fianco, condividono tecniche, conoscenze, esperienze, percezioni e disegnano la biblioteca della propria comunità, assegnando in tal modo alle migliaia di utenti della Malatestiana la responsabilità di offrire il proprio contributo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento