Vaccini, l'incontro delle polemiche salta: gli organizzatori non accettano le modifiche

L'associazione “Orango” e il Cicap, il noto comitato che contrasta le pseudo-scienze - ultimamente con un focus sulle bufale online - non ha accettato le modifiche all'incontro sui vaccini

L'associazione “Orango” e il Cicap, il noto comitato che contrasta le pseudo-scienze - ultimamente con un focus sulle bufale online - non ha accettato le modifiche all'incontro sui vaccini che si sarebbe dovuto tenere oggi all'Istituto Agrario di Cesena. E per questo l'incontro alla fine non ci sarà, neppure di pomeriggio e fuori dall'orario di lezione. E' l'epilogo di una vicenda che ha surriscaldato gli animi sul tema dei vaccini nell'ultimo week-end, a Cesena, ma non solo.

L'incontro con Silvia Garofalo e Alice Pignatti si sarebbe dovuto tenere in orario di lezione. Poi, però, un e-mail bombing di gruppi no-vax ha fatto modificare la natura dell'evento. Il preside Camillo Giorgi, pur dicendosi senza remore a favore dei vaccini, ha spiegato di voler sottrarre il suo istituto alla polemica politica e ti volere “una scuola luogo di incontro e non di scontro”. Quindi ha rilanciato: fare l'incontro (realizzato nell'alveo delle iniziative del Cicap Fest) di pomeriggio, per gli interessati, su base volontaria e aperto alla cittadinanza.

A dare l'aggiornamento è Alice Pignatti, che anima il gruppo Facebook “Io Vaccino”: “Sulla faccenda dell'Istituto Agrario di Cesena vi aggiorniamo sugli ultimi fatti. Ieri mattina ho avuto un incontro telefonico con il preside Camillo Giorgi, in cui si sono chiarite le rispettive posizioni e a seguito del quale il preside ha deciso di proporre l'incontro che doveva svolgersi nella mattinata di martedì 26 settembre, in una data da individuare a breve, ma in orario pomeridiano. Gli allievi, i docenti, i genitori ed il personale interessato avrebbero potuto così ascoltare i due qualificati contributi su la "Storia delle vaccinazioni" e sulla "Rete e il trasferimento delle informazioni””. L'orario pomeridiano avrebbe permesso di non considerare l'incontro come orario scolastico e quindi non prevederne la presenza obbligatoria degli studenti. Di converso l'iniziativa si poteva aprire agli adulti.

Continua il post su 'Io Vaccino': “Il preside ha riconosciuto quindi la qualità di entrambi i contributi delle relatrici, dopo averli visionati, e successivamente ha proposto un incontro pomeridiano pubblico. Le condizioni proposte non hanno tuttavia incontrato il beneplacito del Cicap, organizzatore dell'evento, che sente giustamente di dover tutelare la sicurezza personale e intellettuale delle due relatrici. Le condizioni non consentono quindi di portare avanti la collaborazione in maniera costruttiva ed inoltre spostare l'incontro in un'altra sede e orario avrebbe modificato lo scopo dell'evento. Fino a quando le condizioni non saranno ripristinate e sarà possibile un dialogo sereno, l'incontro sarà sospeso”.

Continua la comunicazione  su 'Io Vaccino': “Anche se non ancora ufficialmente, il preside si è comunque scusato con Alice per aver dichiarato su Cesena Today che la relatrice non avesse le competenze adatte a tenere l'incontro (tuttavia, il preside non ha mai fatto una tale dichiarazione al nostro giornale, ndr). Restiamo a disposizione di chiunque creda nelle nostre competenze e nei nostri valori per poter organizzare incontri formativi rivolti ai genitori e ai ragazzi. Grazie a quanto hanno mostrato la propria solidarietà e si sono attivati per sostenerci. #iovaccino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento