Cronaca

"Incontro non produttivo", scintille tra il comitato e il sindaco sul maxi-allevamento di polli

"L'incontro di oltre due ore, - riferisce Susy Domeniconi, presidente del comitato - dai toni molto accesi non è stato produttivo e i membri del comitato non hanno ricevuto nessuna spiegazione esaustiva"

Giovedì 3 dicembre si è tenuto l'incontro fra il consiglio direttivo del comitato "Lasciateci respirare" e il sindaco di San Mauro Luciana Garbuglia. Tema del faccia a faccia l'arrivo molto discusso di un maxi-allevamento di polli, a due chilometri dal centro della cittadina.

"L'incontro di oltre due ore, - riferisce Susy Domeniconi, presidente del comitato - dai toni molto accesi non è stato produttivo e i membri del comitato non hanno ricevuto nessuna spiegazione esaustiva da parte del sindaco che si è limitata a scaricare  tutta la responsabilità sull' Unione dei Comuni del Rubicone che  ha approvato il Rue 2018. Secondo il sindaco l' allevamento intensivo di 15.000 metri quadrati, che ha autorizzato con permesso di costruire, non avrà nessun impatto sulla salute, sull'ambiente e sulla qualità della vita dei cittadini. In conclusione,  ha consigliato ai membri del Comitato, come unica  soluzione, di fare ricorso al Tar chiedendo un contributo economico a tutti i Sammauresi". 

"Arrivati a questo punto, il Comitato è  disponibile solo ad un incontro trasparente e serio con la partecipazione della cittadinanza, che ha diritto di essere informata correttamente dopo anni di silenzio da parte dell'amministrazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Incontro non produttivo", scintille tra il comitato e il sindaco sul maxi-allevamento di polli

CesenaToday è in caricamento