rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Il sindaco Lattuca guarda al 2023: "Ricandidatura? Idee chiare in primavera. Non vedo margini per allargare la coalizione"

Nel 2023 uno dei gradi temi in agenda sarà sicuramente quello delle elezioni comunali che ci saranno nel 2024. Il sindaco Enzo Lattuca affronta il tema nel corso del tradizionale scambio di auguri con i giornalisti

Nel 2023 uno dei gradi temi in agenda sarà sicuramente quello delle elezioni comunali che ci saranno a Cesena nel 2024. Il sindaco Enzo Lattuca affronta il tema nel corso del tradizionale scambio degli auguri con i giornalisti, e ha le idee chiare su quando scioglierà le riserve per la ricandidatura. "Entro la primavera del 2023 la nostra parte dovrà decidere alcune cose, avere le idee chiare su come andare avanti. Un anno prima del voto si devono avere le idee chiare su candidato e coalizione, che sarà sicuramente inclusiva". "Ma onestamente - mette in chiaro - non vedo margini per allargare la coalizione stessa a forze politiche che ovviamente siano nella nostra area, che è quella alternativa al centro-destra".

"Stazione? Non cambio idea per la rissa di Natale"

"Cesena calcio, gli americani vogliono radicarsi. Massima collaborazione sul nuovo centro sportivo"

Poi la parentesi sul Cesena calcio, il sindaco è spesso presente allo stadio per seguire le sorti della squadra: "Devo dire che per il 2023 la speranza c'è - sorride Lattuca - c'è purtroppo anche la classifica che in questo momento dice -5. Con i due presidenti americani i rapporti sono positivi e molto frequenti. La cosa bella è vedere un progetto ambizioso, di radicamento sul territorio. Perchè i contratti dei calciatori possono durare un anno o due anni, si possono fare e disfare, ma mi sembra che il club stia portando avanti progetti che guardano al futuro, vogliono mettere delle radici".

Sulla questione del nuovo grande centro sportivo in cantiere: "La collaborazione è massima, c'è un iter da seguire, c'è un progetto, un'idea, ma in primis sono necessari i pareri degli enti coinvolti come Provincia e Consorzio di Bonifica. Poi sarà necessario un passaggio in consiglio comunale. Difficile ipotizzare i tempi, è necessaria una trasformazione di un terreno che in questo momento è agricolo".

Sulla corsa alla segreteria nazionale del Pd nessun dubbio: "Sosterrò Bonaccini, e dico che in questo momento è normale che il Pd sia con le ossa rotta, la politica ha i suoi tempi. C'è stata una sconfitta fragorosa solo tre mesi fa. Lasciate trascorrere un anno e saremo in grado di dire se il Pd si è ripreso".

Tra i tanti cantieri a Cesena "nel 2023 ci sarà anche quello della nuova sede di Psicologia, ma anche la prima fase dell'appalto del nuovo ospedale che per noi è praticamente un altro Pnrr per l'impatto che avrà sui cittadini". La chiusura è sul nuovo servizio di trasporto pubblico a chiamata 'BusSì': "I numeri dicono che è già stato scelto da una media di dieci utenti al giorno per ognuna delle due linee".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Lattuca guarda al 2023: "Ricandidatura? Idee chiare in primavera. Non vedo margini per allargare la coalizione"

CesenaToday è in caricamento