Inciviltà e disprezzo verso la natura: una stufa abbandonata in mezzo al torrente

Chiamarlo incivile è fargli un complimento. Perché è chiaro che, di civile, il personaggio (o i personaggi) che ha abbandonato una stufa nel letto del “fosso di Becca” nel comune di Bagno di Romagna, proprio non ha nulla.

Chiamarlo incivile è fargli un complimento. Perché è chiaro che, di civile, il personaggio (o i personaggi) che ha abbandonato una stufa nel letto del “fosso di Becca” nel comune di Bagno di Romagna, proprio non ha nulla. A segnalare il vergognoso episodio è la pagina Facebook “Trekkabbestia”.

“Pubblichiamo una foto che mai avremmo voluto scattare" si legge nella pagina Facebook del gruppo che da tempo si occupa di trekking e di escursioni tra boschi incantati, ruderi ed animali e gestito da due giovani guide Gae.

“In un sopralluogo di oggi, sulla la via del ritorno sopra Bagno di Romagna, lungo il magnifico fosso di Becca, per giunta nella pozza più bella del fiumiciattolo. Cosa possiamo augurare a chi ha fatto questo lo potete immaginare da voi. Oltre al non capire cosa possa avere nella testa di malato chi carica una stufa, risale in macchina la strada dei Mandrioli, la lascia per la strada sterrata, sceglie la pozza più bella e li scarica la stufa.
Abbiamo avvertito i vigili urbani che si attiveranno, ma hanno tempi burocratici lunghi: inoltre è il nostro territorio, è il nostro mondo; non possiamo sempre delegare agli altri”.

Infine l’appello: “C’è qualcuno che sabato, 9 dicembre, abbia mezzora di tempo per aiutarci a tirare su questa roba dal fiume? Se poi tra di voi ci fosse qualcuno munito di argano e camioncino sarebbe ancora meglio”

stufa-abbandonata-trekkabbestia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento