rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Incidenti stradali Cesenatico / Viale Ferdinando Magellano

Un incidente poco chiaro, ricostruzioni differenti, alcol e litigi: pomeriggio agitato a Cesenatico

I protagonisti della vicenda sono un uomo di 47 anni, residente nell'entroterra cesenate, e due turiste bolognesi di 80 e 84 anni, a Cesenatico per trascorrere qualche settimana in riva al mare.

Quando la pattuglia della Polizia di Stato è giunta sul posto, la lite era davvero animata. Siamo a Cesenatico, nella zona di Ponente, nei pressi di via Magellano: i protagonisti della vicenda sono un uomo di 47 anni, residente nell'entroterra cesenate, e due turiste bolognesi di 80 e 84 anni, a Cesenatico per trascorrere qualche settimana in riva al mare.

LE DUE VERSIONI DEI FATTI - Erano da poco passate le 18 di domenica quando gli agenti della Polizia si sono presentati per sedare la litigata. L’uomo, palesemente alticcio, ha riferito agli agenti che mentre percorreva via Magellano alla guida della sua Ford Focus era stato urtato dall’auto condotta dell’84enne bolognese la quale aveva effettuato una manovra di retromarcia per uscire da un parcheggio a spina. Diversa era invece la versione delle due donne: l'auto delle anziene era già uscita dal parcheggio, e l’eventuale contatto era avvenuto durante il sorpasso dell’altro che giungeva da dietro nella stessa direzione di marcia. L’auto dell’uomo presentava lo specchietto destro infranto, nessun segno invece sul veicolo della donna.

ALTICCIO - L’uomo manifestava classici sintomi di abuso di sostanze alcoliche tra cui andamento barcollante e alito vinoso, tale da far sospettare che avesse un tasso alcolemico al di sopra della soglia consentita per la guida dei veicoli. Inoltre risultava che già in passato era stato sanzionato per aver guidato in stato di ebbrezza;  sottoposto ad alcoltest, al primo esame presentava un tasso alcolemico pari a 1.4 g/l; a fronte di questo risultato si è poi rifiutato di sottoporsi alla seconda prova, per cui oltre che per la guida in stato di ebbrezza è stato denunciato anche per il rifiuto di sottoposizione a verifica, sanzionato con una pena detentiva più grave (fino ad un anno).

SBALZI DI UMORE - Durante i controlli l'uomo andava più volte in escandescenza, con evidenti sbalzi di umore, pronunciando frasi sconnesse e rendendo a volte difficoltosa la sua gestione. E' stata infatti richiesta anche una ambulanza del locale pronto soccorso per un accertamento sanitario. Gli agenti hanno proceduto al ritiro immediato della patente di guida ed al sequestro del veicolo, ed il successivo inoltro di denuncia penale alla Procura della Repubblica di Forlì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un incidente poco chiaro, ricostruzioni differenti, alcol e litigi: pomeriggio agitato a Cesenatico

CesenaToday è in caricamento