menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Causa incidente con feriti e scappa a piedi tra la nebbia: individuato "pirata" della strada

Dopo lo scontro, che ha causato lievi feriti, si è dileguato a piedi senza prestare soccorso ed abbandonando il veicolo sul posto

E' scappato dopo un incidente stradale con feriti. Un incensurato albanese di 39 anni è stato denunciato dai Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Cesenatico per omissione di soccorso con fuga a seguito di incidente stradale con feriti, previsto dal codice della strada. Il fatto si è consumato nella serata nebbiosa del 12 dicembre scorso nella curva del viadotto stradale che passa al di sopra della rotonda posta tra viale Bramante e via Dante Alighieri. Dopo lo scontro, che ha causato lievi feriti, si è dileguato a piedi senza prestare soccorso ed abbandonando il veicolo sul posto. Le indagini hanno permesso di dare un volto al "pirata".

L'INCIDENTE - Nell'incidente, avvenuto intorno alle 20, sono rimaste coinvolte oltre all’Opel Vectra dello straniero (che proveniva da mare in direzione SS16, e che aveva totalmente invaso l’altro senso di marcia quasi rimanendo in bilico dal cavalcavia), altre due autovetture (una Citroen C3 ed una Toyota Yaris, che procedevano in senso opposto), le cui conducenti, una cinquantasettenne ed una quarantatreenne di Cesenatico, sono rimaste lievemente ferite. Il proprietario del mezzo è risultato essere un altro uomo, della stessa nazionalità: dagli accertamenti è emerso che è in corso un trasferimento di proprietà a favore dell’autore dell’omissione di soccorso (che è un lavoratore dipendente del primo). L’uomo, inoltre, è stato anche denunciato per simulazione di reato, in quanto, il giorno dopo l’incidente, con il solo scopo di procurarsi un pretesto, ha presentato una denuncia di furto dell’auto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento