La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

L'aspetto importante è la segnalazione di una signora che sarebbe transitata con l'auto proprio nel momento della tragedia

Tutto il Rubicone è sconvolto per la tragedia di mercoledì sera, che ha visto la morte sulla strada di un papà e della figlia di appena 12 anni. Appare ormai chiara la dinamica che ha visto lo scooter di Donato Farro, con dietro la figlia Asia, uscire dalla rotatoria allargandosi un po' troppo. Violento e fatale lo scontro frontale con un autocarro Iveco, guidato da un autotrasportatore campano, ovviamente sotto choc per l'accaduto.

Nella giornata di giovedì proseguono le indagini e i rilievi condotti dalla Polizia locale Unione Rubicone e Mare. In mattinata il doloroso riconoscimento dei due corpi, come atto formale. Non sono emerse guide in stato di ebbrezza. L'aspetto importante è la segnalazione di una signora che sarebbe transitata con l'auto proprio nel momento della tragedia. Una testimone oculare quindi, che ha lasciato il luogo perché si trovava con dei bambini piccoli. La polizia locale dell'Unione Rubicone e Mare invita la signora a palesarsi perchè la testimonianza potrebbe essere importante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricordo: "Donato era solare e allegro"

La tragedia

La tragedia si è consumata in una serata come tante di ritorno dal mare. Erano da poco passate le 19,15 di mercoledì, su via Rigossa Destra, quando lo scooter con a bordo Donato e Asia, in uscita dalla rotatoria Due Ponti, si è scontrato frontalmente con un autocarro Iveco, con al volante un giovane autotrasportatore campano. Terribile la scena che si è presentata ai soccorritori. Papà e figlia sono morti praticamente sul colpo, sbalzati sull'asfalto. Inutili i tentativi disperati di rianimazione da parte dei sanitari dell'ambulanza del 118 e dell'auto medica, arrivate immediatamente sul posto. In tanti si sono fermati sul luogo della tragedia, sulla carreggiata oltre ai corpi delle due vittime coperti da due lenzuoli bianchi, i detriti lasciati sull'asfalto dal violento impatto. La Polizia locale Unione Rubicone e Mare e i Carabinieri hanno dovuto chiudere la strada per diverse ore per i rilievi di rito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • Cesenatico, un altro positivo nelle ultime 24 ore: è un caso sintomatico

  • "Come al mare ma in riva al fiume", esordio per la 'spiaggetta' lungo il Savio

  • Cesenatico, due positivi al Coronavirus in Comune: tampone per tutti i dipendenti

  • Guida ubriaca tra la folla a zig-zag tra i pedoni, tasso alcolemico 5 volte sopra il limite: denunciata

  • Violento impatto tra l'auto e la bici, gravissima la 57enne. Si cercano testimoni oculari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento