Il dramma di Savignano, catturato il pirata della strada

Catturato dai Carabinieri della Compagnia di Cesenatico il pirata della strada che domenica è fuggito dopo aver travolto ed ucciso a Savignano Mare Antonio Coreno

Catturato dai Carabinieri della Compagnia di Cesenatico il pirata della strada che domenica è fuggito dopo aver travolto ed ucciso a Savignano Mare Antonio Coreno, finanziere di 39 anni. Si tratta di un marocchino di 31 anni, più volte fermato dalle forze dell'ordine per guida in stato d'ebbrezza. L'auto sulla quale viaggiava l'extracomunitario è risultata senza assicurazione. L'individuo è stato individuato lunedì mattina.

Era a Bellaria, pronto per darsi alla fuga. Infatti aveva contattato la ex ragazza ed il fratello, lasciando intendere con chiarezza che sarebbe partito a breve.Il dramma si è consumato alle prime luci dell'alba, intorno alle 5.40. La vittima stava spingendo lungo la vecchia Statale Adriatica la sua “Opel” rimasta in panne. Al volante della piccola utilitaria c'era una donna. Mentre Coreno spingeva è sopraggiunta la “Fiat Punto”, che ha tamponato la parte sinistra della “Opel”. Nell'impatto il 39enne è rimasto schiacciato, morendo sul colpo. Il marocchino ha proseguito per un centinaio di metri. Poi è sceso ed è fuggito.

Il giovane, residente a Bellaria, ora è in carcere a Forlì. Non si esclude che sia fuggito proprio perchè consapevole di non esser a posto con i documenti dell'auto. Ma non è da escludere nemmeno l'ipotesi che fosse alticcio. Quest'ultima ipotesi, tuttavia, non sarà dimostrabile visto che l'uomo è stato individuato ad un giorno di distanza dal fatto.Sul caso indaga il sostituto procuratore Antonio Vincenzo Bartolozzi. Dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo, omissione di soccorso e guida senza patente.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Bar e ristoranti a Cesena non aprono, ma la protesta è simbolica e con stile: "Ci hanno abbandonato"

Torna su
CesenaToday è in caricamento