Si schianta con la moto contro un albero, perde la vita un 48enne cesenate

L'ennesima tragedia nel primo pomeriggio di giovedì, nell'alta Valmarecchia, nel riminese. Il 48enne è morto sul colpo

foto repertorio

Ancora una tragedia, l'ennesima sulle strade della Romagna, stavolta nel riminese, precisamente nell'alta Valmarecchia, a perdere la vita un 48enne centauro cesenate, Abramo Cecchini.

Nel primo pomeriggio di giovedì, l'uomo, in sella a una Ducati, si trovava in località Antico Santa Maria nel comune di Maiolo e stava percorrendo la via Marecchiese. Subito dopo la rotonda di Ponte Prena, all'uscita di una curva, il 48enne avrebbe perso il controllo della due ruote rovinando sull'asfalto per poi terminare la propria corso contro il tronco di un albero e alcuni cartelli della segnaletica stradale che costeggiano la carreggiata.

Non ci sarebbero stati testimoni della caduta e, solo poco dopo, alcuni passanti hanno notato il centauro a terra dando l'allarme che ha fatto accorrere sul posto i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, oltre a far alzare l'elicottero da Ravenna. I primi soccorritori hanno tentato disperatamente di rianimare il 48enne in stato di incoscenza ma, nonostante i diversi tentativi, il suo cuore non ha ripreso a battere e il medico non ha potuto far altro che dichiararne il decesso. Sul posto, per ricostruire con esattezza la dinamica, sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Pennabilli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
CesenaToday è in caricamento