Domenica, 21 Luglio 2024
Incidenti stradali

Tragedia di Venice Beach, all'automobilista l'accusa di omicidio

Alice Gruppioni, 32 anni, lsi trovava in viaggio di nozze col marito, l'architetto cesenate Christian Casadei. La vettura impazzita arrivò da dietro, uccidendo lei e ferendo lui

La giustizia americana si è già messa in moto per giudicare, con il pesante capo di accusa di omicidio, Nathan Louis Campbell, 38 anni, l'automobilista che lo scorso agosto piombò sulla passeggiata di Venice Beach, in California, e uccise Alice Gruppioni, 32 anni, la turista bolognese che si trovava in viaggio di nozze col marito, l'architetto cesenate Christian Casadei. La vettura impazzita arrivò da dietro, il marito cerco di spingere la moglie fuori dalla traiettoria dell'auto in corsa sul marciapiede, ma invano.

Ora il responsabile di quella tragedia, in cui rimasero ferite altre 17 persone, tra cui lo stesso Casadei, sarà processato con l'accusa di omicidio, quella che spicca tra i 17 capi di imputazione che sono stati formulati.. Lo ha stabilito il giudice della contea di Los Angeles, per i fatti 3 agosto scorso, quando Campbell invase con un suv a tutta velocità l'affollato lungomare di Venice, negli Usa, dove investì e uccise la neosposa Alice Gruppioni, figlia di un noto imprenditore bolognese ed ex vicepresidente del Bologna Calcio. La famiglia sarà presente in tribunale con un proprio legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Venice Beach, all'automobilista l'accusa di omicidio
CesenaToday è in caricamento