Travolto da un'auto, è in Rianimazione. Il responsabile confessa dopo alcune ore

Il conducente, un forlivese di 68 anni, è stato denunciato a piede libero per lesioni stradali gravi

Un 45enne di nazionalità cinese, residente nel cesenate, si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì dopo esser stato investito da un'auto a pochi passi dal centro storico della città mercuriale. Il conducente, un forlivese di 68 anni, è stato denunciato a piede libero per lesioni stradali gravi al termine di una veloce attività investigativa svolta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, diretti dal tenente Francesco Grasso, e dai colleghi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale e della stazione di Corso Mazzini. L'uomo era stato trovato sanguinante steso sull'asfalto in via Fabbretti, una traversa di via Ravegnana.

I fatti

Erano circa le 14.30 quando alla centrale operativa dell'Arma è giunta una richiesta di intervento da parte del 118 per un uomo di nazionalità cinese ritrovato a terra sanguinante in via Fabbretti. L’uomo, identificato in un 45enne residente nel cesenate, presentava lesioni multiple su tutto il corpo, nonché una vistosa ferita alla tempia destra. Dopo le prime cure, i sanitari del 118 lo hanno subito trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell’Ospedale “Morgagni Pierantoni” e, successivamente, trasferito nel reparto di Rianimazione, ove è tuttora ricoverato in prognosi riservata, con fratture multiple e difficoltà respiratorie.

Le indagini

Pochi minuti dopo, sul luogo dell’evento è intervenuta una pattuglia della stazione dell'Arma di Forlì con il supporto di militari del Nucleo Operativo e Radiomobile che hanno cercato di ricostruire l’accaduto, raccogliendo le testimonianze delle varie persone presenti, senza però riuscire a stabilire l’esatta dinamica dei fatti, poiché nessuno aveva assistito all’accaduto. I militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno svolto i rilievi tecnici dell’area, effettuando un sopralluogo tecnico-scientifico finalizzato a raccogliere ulteriori elementi probatori, isolando la scena del crimine e repertando materiali di carattere biologico.

Le testimonianze

Martedì pomeriggio erano presenti numerosi cittadini di nazionalità cinese, membri della comunità evangelica che ha sede distante pochi metri da dove era stato rinvenuto il ferito, riuniti per festeggiare il Natale. Dalle poche testimonianze utili, tra cui quelle di alcuni frequentatori del centro di cultura islamica, è emerso che il ferito aveva partecipato ai festeggiamenti, alzando troppo il gomito. Durante la festa, l’uomo è uscito per andare nella propria auto parcheggiata in via Fabbretti, per riposare qualche minuto. Da quel momento nessuno era in grado di riferire notizie utili in merito ai successivi accadimenti.

La svolta

Solo in tarda serata, le serrate indagini, coordinate dal pubblico ministero Sara Posa, hanno consentito di accertare che il 45enne era stato letteralmente investito da una vettura che transitava lungo via Fabbretti. Secondo l’ipotesi investigativa, il conducente dell’auto non si è accorto dell’uomo che, verosimilmente, a causa del suo stato di ebbrezza era sdraiato a terra al momento del passaggio del veicolo. La vettura è risultata essere condotta da un forlivese il quale, subito dopo l’accaduto, accortosi dell’uomo a terra, si era prodigato nel fornire immediata assistenza al malcapitato chiamando anche il 118.

La confessione

Ascoltato dai primi carabinieri intervenuti, aveva però fornito una versione dei fatti non corrispondente al vero. Solo poco prima di mezzanotte, messo di fronte agli elementi raccolti dagli investigatori, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità, aggiungendo di sentirsi molto dispiaciuto per l’accaduto. A conclusione dei fatti, il forlivese, 68enne, è stato denunciato in stato di libertà per lesioni stradali gravi, mentre l’auto è stata sequestrata penalmente, per poter svolgere gli accertamenti tecnici di rito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento