Incidenti stradali Strada Pieve di Rivoschio San Matteo

Strada dissestata, ciclista si schianta per terra: trauma cranico e gamba rotta

La pedalata di un gruppo di cinque amici cesenati ha vissuto attimi di autentica paura, quando un componente del gruppo ha perso il controllo del mezzo, rovinando sul fossato che costeggia la carreggiata

L'elimedica intervenuta, foto di un lettore

Hanno approfittato della bella giornata di sole per trascorrere la mattinata in bici tra le colline del cesenate. Ma la pedalata di un gruppo di cinque amici cesenati ha vissuto attimi di autentica paura, quando un componente del gruppo ha perso il controllo del mezzo, rovinando sul fossato che costeggia la carreggiata. Il ferito, un 73enne cesenate, ha riportato la frattura della gamba sinistra ed un trauma cranico. Ma le conseguenze potevano esser più gravi se non avesse indossato il casco, che ha fatto il suo dovere attutendo il colpo.

L'incidente si è verificato venerdì, poco dopo le 11, lungo la Strada Pieve di Rivoschio San Matteo (Provinciale 78), a Rivoschio di Sarsina. I cinque stavano percorrendo in discesa un falso piano, ad una velocità di circa 15 chilometri orari. Una zona d'ombra, effetto innescato dalla presenza di un albero, ha tradito il 73enne: le ruote sono finite in un tratto particolarmente dissestato dell'arteria, rendendo di fatto incontrollabile la bici. E il ciclista è rovinato per terra, finendo nel fosso.

Immediata la richiesta d'intervento al 118, che ha soccorso il ferito con un'ambulanza e l'elimedica. L'uomo, dopo esser stato stabilizzato, è stato trasportato al Trauma Center dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena. Non è in pericolo di vita, ma l'impatto ha causato un trauma cranico e la frattura della gamba sinistra. "E' una giornata di bici finita male - commenta uno degli amici -. Il tutto a causa delle pessime condizioni del manto stradale".

Non è la prima volta che i cicloamatori lamentano le difficili condizioni dell'asfalto nel forese Cesenate. Andrea Carghini (presidente della Confcommercio di Sogliano) ed Egisto Dall’Ara (membro della giunta cesenate di Confcommercio e storico albergatore di Gatteo Mare) avevano lanciato alcuni mesi fa il grido d'allarme per le colline del Rubicone: "Le strade ridotte a colabrodo non minacciano solo l’incolumità di chi le percorre, ma stanno infliggendo un colpo durissimo al cicloturismo. Un colpo che sulle colline del Rubicone, particolarmente apprezzate dai pedalatori del tempo libero, è quantificabile in un dimezzamento di presenze".

IMG_0394-2IMG_0392-3Nelle foto le condizioni dell'asfalto
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada dissestata, ciclista si schianta per terra: trauma cranico e gamba rotta

CesenaToday è in caricamento