rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Cervese Sud / Via Cervese, 1475

Pedalava sulla pista ciclabile con papà e fratello, schiacciato dalle ruote posteriori del bus: sotto sequestro la bici. Si indaga sulla morte di Yahya

I contorni di questa tragica fatalità iniziano ad essere più chiari. Yahya, il padre e il fratello maggiore viaggiavano su tre biciclette diverse, e pare che stessero tornando verso casa, a Villachiaviche. Poi la tragica fatalità

E' una tragedia che ha sconvolto la città quella del piccolo Yahya Djerir, il bambino di 7 anni di origine tunisina, morto dopo essere stato investito da un autobus lungo la via Cervese. La tragedia è accaduta lunedì pomeriggio intorno alle 17:30 all'altezza della gelateria Monti, è ovviamente ancora sotto choc la famiglia del bambino, ed in particolare il padre che sarà sentito dagli investigatori della Polizia Locale di Cesena. Gli agenti della Municipale sono al lavoro in queste ore per ricostruire l'esatta dinamica di questa sciagura stradale.

I contorni di questa tragica fatalità iniziano però ad essere più chiari. Yahya, il padre e il fratello maggiore viaggiavano su tre biciclette diverse, e pare che stessero tornando verso casa, a Villachiaviche. I tre pedalavano sulla pista ciclabile, quando il bambino è improvvisamente caduto verso la strada, purtroppo proprio in quel momento dalla direzione opposta arrivava l'autobus di linea che ha investito il bambino, nonostante fosse in fase di rallentamento perchè ormai vicino alla fermata. Il bimbo è stato schiacciato dalle ruote posteriori del mezzo. La bicicletta di Yahya è stata sequestrata dalla Polizia Locale di Cesena, e gli agenti stanno effettuando tutti gli accertamenti necessari. Ovviamente sotto choc anche l'autista del mezzo di Start Romagna, sottoposto ai prelievi di rito, in questo momento nei suoi confronti non è stata formalizzata alcuna accusa.

Nell'immediatezza dei fatti Start Romagna ha manifestato cordoglio per la morte del bambino, ma anche vicinanza all'autista coinvolto in questa tragedia: "Siamo vicini alla famiglia, a cui l’Azienda formula le proprie condoglianze. Allo stesso modo, Start Romagna esprime vicinanza all’autista in servizio sul mezzo coinvolto". Toccante invece il ricordo della Polisportiva Rumagna Calcio, infatti Yahya era un giovane tesserato e amava il calcio: "Yahya mancherà a noi, a cui ha regalato la spensieratezza di un bambino di sette anni che amava correre dietro a un pallone; mancherà ai suoi compagni, con cui ha condiviso purtroppo solo pochi momenti di gioco; mancherà ai suoi amici, mancherà ai conoscenti, mancherà un po’ a tutti", ha scritto in un toccante post su Facebook la società sportiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedalava sulla pista ciclabile con papà e fratello, schiacciato dalle ruote posteriori del bus: sotto sequestro la bici. Si indaga sulla morte di Yahya

CesenaToday è in caricamento