rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Cesenatico

Inchiesta ter sulla morte di Pantani, interrogato dopo 17 anni il taxista che portò due escort al Pirata

Il nuovo fascicolo aperto dalla Procura di Rimini è qualificato come indagini su atti non costituenti notizie di reato e prende spunto dal deposito di documentazione da parte della madre di Pantani

Interrogatorio a distanza di 17 anni dall'episodio per il taxista che accompagnò due escort nel residence dove alloggiava Marco Pantani. Si tratta di un taxista di Cesenatico sentito per diverse ore nell'ambito dell'inchiesta ter della procura di Rimini relativa alle circostanze delle morte del campione indimenticato del ciclismo. Non filtrano indiscrezioni su quanto emerso, ma l'interrogatorio a Cesenatico sarebbe durato oltre tre ore, secondo quanto riporta il "Corriere della Sera".

Il nuovo fascicolo aperto dalla Procura di Rimini è qualificato come indagini su atti non costituenti notizie di reato e prende spunto dal deposito di documentazione da parte della madre di Pantani, Tonina, assistita dall'avvocato Fiorenzo Alessi. Già la precedente inchiesta non aveva prodotto significativi risultati aggiuntivi, mentre al termine della prima indagine, nel 2005, per il reato di morte come conseguenza ad altro reato, ossia lo spaccio di droga, Fabio Miradossa e Ciro Veneruso patteggiarono condanne rispettivamente a 4 anni e 10 mesi e 3 anni e 10 mesi. 

Proprio domani, lunedì, ricorre l'anniversario della morte del Pirata, avvenuta il 14 febbraio del 2004 al residence “Le Rose” di Rimini. A chiedere nello specifico l'audizione del taxista è stata proprio la madre, dopo che lo stesso ha rilasciato, dopo anni di silenzio, un'intervista alle Iene in cui parla appunto di due escort che sarebbero entrate e uscite poco dopo dal residence dove alloggiava il Pirata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta ter sulla morte di Pantani, interrogato dopo 17 anni il taxista che portò due escort al Pirata

CesenaToday è in caricamento