menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferri scoperti e cemento sgretolato, l'E45 mostra la sua età: il nostro controllo in 12 punti

CesenaToday è andata a prendere il polso del grande malato E45 nella città di Cesena, guardando sottopassaggi e ponti che utilizziamo tutti i giorni per lavoro, per raggiungere casa o la scuola

L'E45, il mostro di cemento armato, taglia in due interi quartieri di Cesena. La grande via di comunicazione, un percorso europeo che unisce la punta più meridionale della Sicilia quasi a capo Nord, in Norvegia, porta traffici, commercio e in definitiva ricchezza per la città di Cesena, che è – assieme a Bologna e La spezia – il principale snodo di comunicazione stradale tra il Nord e Sud Italia. Ma questo porta anche inquinamento e rumore. Quest'ultimo problema affrontato con un massiccio piano di realizzazione di barriere fono-assorbenti. Ma è un dato di fatto che, dopo la tragedia di Genova, all'E45 e alle sua possente mole di cemento armato si guarda con sospetto anche per verificarne il livello di tenuta. Il cemento armato, lo abbiamo amaramente scoperto, non è eterno, anzi si “consuma” prima del previsto e richiede continui interventi di manutenzione.

Con la decisione della Procura della Repubblica di Arezzo di porre sotto sequestro il viadotto 'Puleto' a poche centinaia di metri dal valico di Verghereto, per un rischio “estremo” di crollo (versione però contrastata dall'Anas che ritiene il viadotto percorribile), CesenaToday è andata a prendere il polso del grande malato E45 nella città di Cesena, guardando l'aspetto esteriore di sottopassaggi e ponti che utilizziamo tutti i giorni per lavoro, per raggiungere casa o la scuola. Con una foto-inchiesta di Nicola Dalmo abbiamo così monitorato 12 punti raggiungibili in auto, tra Borello e la via Emilia Ponente. 

Che situazione abbiamo riscontrato? Per fortuna, a differenza del viadotto Puleto, niente di fortemente preoccupante. Ma i segni del tempo e dell'usura in certi punti si vedono eccome. In 7 punti su 12 abbiamo trovato ferri' del cemento scoperti, calcestruzzo sgretolato, spigoli di strutture che ormai non esistono più, caduti in pezzi e rovinati dalle intemperie. Però 3 dei 7 punti peggiori, va detto, li abbiamo trovati con un cantiere in atto, dove il recupero dei manufatti in cemento è ben visibile e confortante.

Nei sottopassaggi di via Romea non mancano spalle del ponte sbriciolate e ferri ormai completamente emersi. Ma è nella zona di via Fabbrese, spingendosi verso Borello, che la situazione peggiora. Qui ferri scoperti fanno una bella mostra di sé su tutti i piloni in modo indistinto, ma almeno il cantiere in atto sta risanando decisamente la situazione. Bene anche il piccolo sottopassaggio scatolare di via Fiume in San Carlo, mentre un viadotto nei pressi, che scavalca una piccola valle, presenta pilastri ben messi e restaurati da poco, ma l'azione maledetta dell'acqua è ben visibile. Dove infatti l'acqua scola dalla strada sovrastante, il deterioramento si fa molto più marcato.

Preoccupante è il quadro che si incontra in via Cimitero di Borello. Anche qui è l'acqua è il nemico numero uno: ha fatto accumulare terra e vegetazione sopra le sponde di pilastri e spalle del ponte. L'acqua ha annerito completamente la struttura e l'ha sgretolata a fondo, tirando fuori i ferri nei punti perimetrali. Scendendo ancora di più verso la valle del Savio non è messo bene il ponte di via Einstein: anche quei sgretolamento superficiale e l'armatura in ferro ben in vista.

Tornando verso nord, nella zona di Tipano, abbiamo trovato in buone condizioni i sottopassaggi di via Tipano, Chianciano e San Mauro. In quest'ultimo il cantiere di recupero è in atto. La struttura in cemento di via Zavalloni mostra i segni del tempo, così come quella della via Emilia Ponente. Ma è via Ceriana che chiude il nostro giro: qui ancora una volta il cemento dell'E45 si sgretola, il tutto sopra le case a cui l'E45 passa vicinissimo. Il “mostro di cemento”, insomma, mostra i segni della sua età e richiede  la necessaria cura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento