rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Cesenatico / Via Aurelio Saffi

Sui social con gli stessi vestiti usati mentre dava fuoco alla sede della Protezione civile, il piromane è un 21enne

C'è una svolta nelle indagini dei Carabinieri sull'autore del rogo che nella notte di lunedì 27 febbraio ha causato grossi danni alla sede della Protezione civile di Cesenatico e dei Vigili del fuoco volontari

C'è una svolta nelle indagini dei Carabinieri sull'autore del rogo che nella notte di lunedì 27 febbraio ha causato grossi danni alla sede della Protezione civile di Cesenatico e dei Vigili del fuoco volontari in via Aurelio Saffi. Individuato dall'Arma il presunto autore che sarebbe un giovane di appena 21 anni. E' un ragazzo di Cesena, si apprende, gravato da precedenti, su cui pesano gravi indizi rispetto al rogo, è stato denunciato per danneggiamento seguito da incendio aggravato.

I Carabinieri di Cesenatico dopo l'incendio avevano immediatamente avviato le indagini, il rogo aveva distrutto un mezzo di Radio Soccorso e attinto anche un gommone. Ma a pesare anche gli ingenti danni alle strutture ancora inagibili. Minuziosa da parte degli inquirenti la visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza, private e pubbliche, presenti nella zona. I militari sono riusciti ad individuare il presunto autore del rogo anche grazie all'abbigliamento indossato dal 21enne, ricostruendo inoltre il tragitto fatto per raggiungere la sede della Protezione civile di Cesenatico, e successivamente per rientrare nella sua abitazione, alla periferia di Cesena.

Il 21enne, rilevano i Carabinieri, è gravato da precedenti, ed in alcune immagini sui social network è ritratto con gli stessi vestiti che indossava la notte in cui avrebbe appiccato l'incendio in via Aurelio Saffi, per motivi che al momento restano sconosciuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sui social con gli stessi vestiti usati mentre dava fuoco alla sede della Protezione civile, il piromane è un 21enne

CesenaToday è in caricamento