rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca San Mauro Pascoli

Il negozio di kebab dato alle fiamme senza motivo. Poi si è barricato in casa, la svolta: denunciato un uomo

Nessuna motivazione logica dietro all'episodio incendiario, assicurano gli inquirenti. L'uomo si trova nel reparto di Psichiatria del Bufalini, martedì era stato prelevato da una abitazione a San Mauro

Gli inquirenti hanno chiuso il cerchio, svolta nelle indagini condotte a braccetto tra Commissariato di Polizia di Cesena e Carabinieri di Cesenatico, un uomo è stato denunciato per l'incendio doloso che ha coinvolto il locale "Amici Pizza e Kebab", episodio accaduto domemica sera in via Benedetto Croce, a Cesena. Un uomo è stato denunciato con l'accusa di essere colui che ha appiccato il fuoco, per poi darsi alla fuga. Un fatto che ovviamente ha destato molto allarme per la sua pericolosità, anche se fortunatamente non si sono registrati feriti, erano diversi i clienti presenti in quel momento nel locale.

Si va delineando sempre di più l'ipotesi di un gesto non sorretto da alcuna motivazione logica, il denunciato è infatti l'uomo che martedì, nella tarda mattinata, è stato prelevato da una abitazione di San Mauro Pascoli, dopo essersi barricato in casa. A lanciare l'allarme erano stati i familiari, sul posto Carabinieri e Polizia locale, oltre all'ambulanza. L'uomo si trova attualmente nel reparto di Psichiatria dell'ospedale Bufalini di Cesena con l'accusa di incendio aggravato e danneggiamenti seguiti da incendio. Mercoledì mattina è stata formalizzata la denuncia in stato di libertà dopo la collaborazione tra Polizia e Carabinieri che hanno incrociato le risultanze investigative. Martedì non erano mancati gli attimi di concitazione, quando i militari avevano fatto irruzione nella casa sammaurese dell'uomo, che non aveva alcuna intenzione di uscire. Poi il trasporto in ospedale, nel frattempo le indagini hanno portato alla denuncia per l'episodio accaduto a Cesena.

Nella serata di domenica l'uomo era entrato nel punto ristoro di via Benedetto Croce, ed in modo estemporaneo ed improvviso aveva appiccato il fuoco nel locale servendosi di uno straccio imbevuto di materiale infiammabile, appoggiato su un contenitore. Prima aveva chiesto tranquillamento un panino. Un episodio incendiario dietro al quale, secondo gli inquirenti, non ci sarebbe alcuna motivazione logica, ne tantomeno legata alla nazionalità pakistana dei titolari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il negozio di kebab dato alle fiamme senza motivo. Poi si è barricato in casa, la svolta: denunciato un uomo

CesenaToday è in caricamento