menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio in galleria, deviazione sui Mandrioli e giornata di grossi disagi per chi viaggia sull'E45

La situazione della viabilità in E45 dopo il drammatico incendio in galleria a seguito di un incidente tra tre camion

E' una giornata di passione per chi deve percorrere l'E45, quella di oggi martedì. Dopo il rovinoso incendio di lunedì pomeriggio, infatti, non si prevede la riapertura della superstrada in tutto il tratto del valico tra Toscana e Romagna in entrambe le direzione. Continuano quindi i disagi sull'E45 dopo l'incidente tra tre mezzi pesanti, che ha provocato un incendio all'interno della galleria Monte Coronaro, al chilometro 165, nel comune di Verghereto.

Verso Roma

Questo il quadro della viabilità come indicato dalla Polizia Stradale, distaccamento di Bagno di Romagna. I disagi più grossi sono per chi procede verso sud: i veicoli pesanti vengono avvisati del divieto di procedere oltre Bagno di Romagna fin dall'intersezione di Cesena Nord, con l'A14, di modo che possano scegliere percorsi alternativi quali l'A1  verso Roma e l'A14 verso sud. I veicoli leggeri, invece, vengono fatti uscire a Bagno di Romagna. Anas precisa "che per i veicoli leggeri diretti in dir. sud (Roma) è istituita l’uscita obbligatoria allo svincolo di Bagno di Romagna, con indirizzamento sulla regionale 71 e la provinciale 137 e successivo rientro allo svincolo di Canili. Lo svincolo di Canili in entrata ed in uscita in direzione sud (Roma) è chiuso per lavori (il cavalcavia sull'E45 è inagibile da quasi un anno in quanto pericolante). Il traffico veicolare si immette pertanto sulla statale 3 bis “Tiberina” entrando dallo svincolo di Canili in dir. nord (Ravenna) con prosecuzione fino al km 164,800 dove è stato creato un by-pass che consente di riprendere la statale 3 bis in direzione sud. Fino alla mattina di martedì i veicoli leggeri  venivano instradati verso il passo dei Mandrioli, che tuttavia non scende poi nella valle Tiberina, ma conduce a Bibbiena, allungando i tempi di percorrenza di circa un'ora. 

Verso Cesena

Per tutti i veicoli provenienti dalla Toscana e  diretti a nord (Ravenna) è in vigore l’uscita obbligatoria a Canili (dove è necessario l'utilizzo del cavalcavia chiuso) con rientro a Bagno di Romagna percorrendo la Provinciale 137. Proseguono intanto le attività di ripristino della pavimentazione danneggiata al fine di consentire la transitabilità in piena sicurezza. 

La polemica

Sullo stato della superstrada interviene la lista civica "Poppi Libera": "Una volta si raccontava della Salerno - Reggio Calabria come esempio limite per un viaggio che non finiva mai, ma la nostra condizione è ormai peggiore di quella. Ed a soffrirne è tutta la nostra economia. Dopo l’ennesimo incidente che questa volta ha interrotto una galleria sulla E45, c’è da ringraziare il Cielo se ad oggi non abbiamo una lunga lista di nomi da ricordare su delle lapidi. Ma ciò non basta. Non è più accettabile. La politica continua a ripetere che i soldi ormai ci sono e ciò varrebbe per i Mandrioli come per la E45. Due problemi diversi uniti da uno stesso destino. Davanti a questo macroscopico fallimento di strategie non c’è una vera indignazione. Possibile che per cambiare questo Paese occorra sempre di un magistrato e che questo senso di ripulso non parta da quei politici onesti (che sono tanti) animati dal bene per la Comunità che amministrano?"

Il sindaco di Bagno di Romagna

Scrive il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini: "Occorre ringraziare il personale dei Vigili del Fuoco ed il personale medico dell'Ausl che sono intervenuti tempestivamente mettendo in sicurezza la vita delle persone ed evitando conseguenze più gravi. Anche il personale di Anas è immediatamente intervenuto e già ieri sera sono iniziate le operazioni per il ripristino del traffico, rese difficili dal fatto che, essendo l'incidente avvenuto in galleria, è necessario eseguire le opere di messa in sicurezza degli impianti, delle pareti e del piano viabile dell'infrastruttura".

"In ogni caso - continua il Sindaco - i tecnici di Anas stanno lavorando per riaprire una corsia di transito, quella in direzione sud, già a partire dalla sera di oggi, per poi tornare alla completa apertura del traffico in entrambi i sensi di marcia entro la giornata di domani, salvo imprevisti".    

"Auspichiamo che i tempi possano essere rispettati - chiude il sindaco nel dare la comunicazione - perchè la chiusura anche parziale del traffico crea notevoli disagi, essendo l'E45 l'unica arteria di collegamento facile tra l'Emilia-Romagna e la Toscana. Oggi per esempio, chi deve raggiungere Sansepolcro per lavoro o studio deve necessariamente affrontare viaggi lunghi e tortuosi per il passo dei Mandrioli o per il passo di Via Maggio".

"Queste situazioni fanno emergere un tema del quale si sente discutere da tempo, ovvero quello del collegamento della strada provinciale fra Verghereto e Valsavignone, interrotto ai Canili, per cui la Regione Toscana dovrebbe interessarsi concretamente alla luce della dimostrata sensibilità verso i collegamenti con l'Emilia-Romagna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento