Inferno di fuoco al "Kiss Kiss". Idranti non funzionanti

Inferno di fuoco nel tardo pomeriggio di domenica in uno dei simboli di Cesenatico, la discoteca "Kiss Kiss". Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 18

Inferno di fuoco nel tardo pomeriggio di domenica in uno dei simboli di Cesenatico, la discoteca "Kiss Kiss". Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 18 e si sono rapidamente estese anche alla vicina pizzeria-ristorante "Da Nevio". L'area è stata immediatamente delimitata delle forze dell'ordine, per consentire ai Vigili del Fuoco di estinguere il rogo. Le operazioni di spegnimento sono state tutt'altro che semplici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per aver ragione sul fuoco si è reso necessario l'impiego di una decina di automezzi. Ad alimentare le fiamme gli arredi in legno del locale da ballo. Fortunatamente non ci sono feriti. Gli addetti del ristorante, una decina tra camerieri e cuochi, sono stati fatti evacuare dalla Polizia. L’incendio, con una nube di fumo nera e grigia ben visibile a chilometri di distanza, è originato poco dopo le ore 18 nella parte retrostante la struttura e il Garbino le ha spinte verso il Kiss Kiss, la vicina discoteca. I due tetti sono crollati e tutto è andato distrutto con un danno economico, tra strutture e attività, che supera la soglia del milione di euro, questo almeno secondo i proprietari.

Grande dispiegamento di mezzi sul posto, ma c’è stato subito un problema. Quattro idranti a terra, vicini a dove le fiamme si stavano propagando, non andavano. E’ stato necessario l’intervento di alcuni pescatori che hanno aspirato con una pompa acqua dal vicino canale per spararlo sulle fiamme grazie alle manichette del 115. L’idrante più vicino funzionante era a circa 400 metri di distanza. I vigili del fuoco erano sul posto con almeno dieci mezzi di cui due autoscale e un defender. Il resto erano autopompe, presenti squadre anche da Rimini e Ravenna.

In merito agli idranti non funzionanti, il sindaco Buda ha detto che faranno accertamenti per verificarne le cause, tesi poi ribadita dai capisquadra dei vigili del fuoco. Durante le prime fasi di concitazione si sono uditi anche degli scoppiettii sordi. La Polizia accorsa sul posto ha fatto quindi allontanare i curiosi di decine di metri mentre i vigili della municipale davano man forte per regolare il traffico. Presenti anche personale della guardia costiera e dei carabinieri che hanno chiuso la via.

Dopo due ore circa le fiamme sono state circoscritte. Non è stata intaccata la vicina pineta e neppure le strutture commerciali attorno hanno riportato danni, ma per sicurezza è stata staccata la luce. Dal magazzino Venturi, a un passo dalle fiamme, hanno tolto computer, stampanti, bilance, documenti vari. Al momento della stesura del servizio, i vigili del fuoco hanno spento le fiamme e stanno facendo le operazioni di messa in sicurezza della struttura. Sulla causa dell’incendio si possono fare solo delle ipotesi. Pare che il tutto sia originato dai camini della pizza, ma il condizionale è d’obbligo. E’ ancora presto per dirlo con certezza, ma pare che l’incendio non sia doloso.

Sta di fatto che il tetto dei due esercizi, che in pratica fanno parte di una stessa struttura nonostante siano separati da muri e una piccola intercapedine, è crollato. Sono totalmente inagibili visto che sono stati avviluppati dalle fiamme e, con molta probabilità, quel che ne rimane dovrà essere demolito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento