Cronaca

Incendi boschivi, prorogato fino al 5 marzo lo stato di attenzione

Lo scorso 14 febbraio la Regione Emilia-Romagna aveva disposto l’attivazione della fase di attenzione per incendi boschivi su tutto il territorio regionale, sulla base anche dell’andamento delle condizioni meteo-climatiche

Incendi boschivi, è stata prorogata fino al 5 marzo la “fase di attenzione” nel Cesenate e su tutto il territorio regionale. Lo scorso 14 febbraio la Regione Emilia-Romagna aveva disposto l’attivazione della fase di attenzione per incendi boschivi su tutto il territorio regionale, sulla base anche dell’andamento delle condizioni meteo-climatiche. Il pericolo incendi boschivi in Emilia-Romagna, con la proroga annunciata oggi dal direttore dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile Rita Nicolini, sarà dunque valido fino a giovedì 5 marzo per la perdurante assenza di piogge e a causa delle temperature insolitamente miti di questo inverno più secco e caldo del solito.

Queste particolari condizioni meteo climatiche hanno indotto l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile a deliberare l’attivazione della fase di  “attenzione” per il rischio incendi nei boschi. Si raccomanda pertanto di non effettuare abbruciamenti quando il vento è forte, ed è consigliato di limitarsi alle prime ore della giornata. L’Arma dei Carabinieri procederà a intensificare i controlli. A seguito della decretazione dello stato di attenzione, specie nelle giornate ventose, il Comando Carabinieri Forestale si impegna a incrementare l’attività di vigilanza e controllo sugli abbruciamenti controllati e su tutti i fuochi di materiale vegetale. La situazione sarà nuovamente valutata mercoledì 3 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi boschivi, prorogato fino al 5 marzo lo stato di attenzione

CesenaToday è in caricamento