Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Fu un supermercato: una due giorni di festa inaugura la nuova sede del quartiere Cesuola

Sabato il via ufficiale alle celebrazioni sarà dato alle 17,15 dall’Associazione Giostra di Cesena

Sabato e domenica, nel corso di una due giorni ricca di eventi e di iniziative rivolte a tutta la città, sarà inaugurata la nuova sede del Quartiere Cesuola (Via Ivo Giovannini, 20), nei locali dell’ex Conad di Ponte Abbadesse. L’inaugurazione, che sarà introdotta dall’amministrazione comunale, dal presidente del Quartiere Amleto Gazza e dal Consiglio di Quartiere, di fatto sancirà l’avvio delle attività all’interno dei locali rinnovati dello stabile. Oltre alla ristrutturazione del piano terra, gli interventi di ripristino (sostituzione degli infissi, rifacimento degli impianti elettrici e meccanici, ristrutturazione dei bagni e installazione di un ascensore per l’abbattimento delle barriere architettoniche) – dell’ammontare complessivo di 500 mila euro – hanno interessato le strutture esistenti dell’edificio di via Ivo Giovannini 20.

A partire dai prossimi giorni dunque i residenti del quartiere potranno vivere la nuova sede programmando attività, istituzionali e ludiche. Tra gli spazi pensati: un poliambulatorio, un Punto lettura e ulteriori spazi polifunzionali, gli sportelli Sociale e Digitale del Comune. Sabato il via ufficiale alle celebrazioni sarà dato alle 17,15 dall’Associazione Giostra di Cesena. Più tardi, alle 18, taglio del nastro con l’amministrazione comunale e il Consiglio di Quartiere. A questo momento istituzionale seguirà alle 18,30 l’Associazione Liberamente con il varietà musicale “La libreria di Walt”. Spazio al teatro anche in serata,ore 21, con il recital di e con Francesco Gobbi. Domenica invece la festa inizierà alle 18,30 sulle note dell’Happy Musical Hour del Gruppo Genesi. Alle 21 invece il Teatro delle Lune salirà sul palcoscenico con lo spettacolo “E come potevamo noi cantare:brani, poesie e canzoni lungo un secolo” diretto dalla regista Monica Briganti.

All’interno della sede sarà possibile visitare alcune mostre incentrate sui minerali e sulla storia e i personaggi del Quartiere. Gli amanti dei libri invece dalle 16,30 potranno partecipare alle lettura a cura di Nati per leggere. All’esterno, nell’area verde che circonda la nuova “casa” del Cesuola, sarà presente un Punto Avise un Punto ristoro attivo dalle 16,30 alle 22,30. Agli eventi organizzati nell’area spettacoli, curati dall’Associazione Aidoru, sarà possibile accedere solo se muniti di Green pass.

"Sono finalmente giunti al termine i lavori di riqualificazione dell’ex Conad di Ponte Abbadesse - interviene il segretario dem, Lorenzo Plumari -. Lo stabile, che ospita la sede del Quartiere Cesuola, da diversi anni veniva utilizzato solo nella metà superiore con un crescente stato di degrado del piano terra e del seminterrato e proprio per questo motivo, come circolo del Partito Democratico, avevamo indicato, fin da subito, quell’edificio come una delle priorità per il nostro quartiere. Un impegno portato avanti con grande dedizione dal Presidente di Quartiere Amleto Gazza, dalle Amministrazioni comunali e dai diversi Consigli di quartiere che si sono susseguiti negli anni, nella consapevolezza che riqualificare e restituire un luogo alla città significa rilanciare un’intera area, arricchire la città in cui si trova e dare nuovo valore al territorio".

"Da sabato pomeriggio, con l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità locali, i cittadini di Ponte Abbadesse e delle località vicine potranno così disporre di una sede di quartiere ristrutturata e rimodernata, un vero e proprio luogo di aggregazione e di socialità a disposizione delle associazioni del territorio e dei cittadini che quasi quotidianamente si rivolgono al Quartiere per le loro esigenze sociali - prosegue -. Infatti, grazie ai lavori di ammodernamento della sede, al piano terra sono state realizzate una sala riunioni da 80 posti, un poliambulatorio, una nuova biblioteca di quartiere, due salette polivalenti da destinare ad attività varie (polo culturale cittadino, con allestimento di mostre e organizzazione di convegni) e ulteriori spazi polifunzionali. Al primo piano, invece, trovano posto una grande sala polivalente, uno spazio per le associazioni e un locale da adibire ad archivio e ufficio per le attività amministrative".

"Ora spetta a noi rendere questa sede uno spazio vivo e vissuto dai cittadini cesenati, oltreché fondamentale punto nevralgico per le numerose associazioni, dal sociale al culturale, che in questo luogo potranno svolgere attività e dare vita a importanti momenti di comunità - conclude -. Tutto ciò assume una doppia valenza con la drammatica pandemia da Covid-19 che stiamo attraversando in questi mesi e che ci ha fatto comprendere, ancora di più, l'importanza dei luoghi di socialità e di comunità per i giovani, le famiglie e gli anziani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fu un supermercato: una due giorni di festa inaugura la nuova sede del quartiere Cesuola

CesenaToday è in caricamento