menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugura lo Sportello Informagiovani di San Piero in Bagno

Nella giornata di inaugurazione, oltre al taglio del nastro ed al saluto delle autorità, sarà presentato il servizio di Informagiovani insieme ai risultati ottenuti da un questionario presentato ai ragazzi del Liceo Scientifico “A. Righi” di Bagno di Romagna

L’obiettivo di fare del Teatro Garibaldi un centro culturale e interattivo con uno sguardo privilegiato per i giovani dell’Alta Valle del Savio prende forma. Nei locali di via Cavour, rinnovati a seguito dei recenti lavori di restyling, convergono il Centro per l’Impiego della Provincia di Forlì Cesena e l’Informagiovani, che riparte con una veste tutta nuova, avvalendosi dell’esperienza di Techné, che cura il servizio sul territorio cesenate. Giovedì 26 ottobre, alle 16 verrà infatti inaugurato lo sportello Informagiovani, un servizio che riparte, andando oltre il concetto di semplice sportello informativo.

Oltre alle informazioni sul mondo del lavoro, le opportunità di formazione e di scambio internazionale, ci sarà la possibilità di attivare percorsi di counceling individuale sull’orientamento professionale, la preparazione dei colloqui di lavoro e l’avvio di nuove attività imprenditoriali. Il servizio sarà aperto al pubblico il giovedì pomeriggio dalle ore 14:30 alle ore 18:30. Negli stessi locali, affacciati sulla piazzetta del Teatro con accesso da via Cavour, si trasferisce poi il Centro provinciale per l’impiego. Il Centro per l’Impiego sarà attivo nelle giornate di martedì (8:30-12:30 / 14:30-16:30) e venerdì (8:30-12:30), contribuendo così a rendere il Teatro Garibaldi sempre attivo ed aperto al mondo dei giovani.

“L’idea alla base del progetto – affermano il sindaco Marco Baccini e la vicesindaco con delega alle politiche giovanili Alessia Rossi – è quella di rendere partecipato il Teatro Garibaldi per farne un centro culturale e formativo attivo e utile per i giovani dell’Alta Valle del Savio”. “Si tratta di un progetto, infatti, strettamente collegato e coerente con il parallelo e più ampio programma che si sta portando avanti in seno al Suap, con la finalità di stringere un collegamento concreto e costante fra il settore delle imprese locali e quello della formazione”, spiega Baccini.

“Il raggio di azione non è di fatto limitato al territorio del Comune di Bagno di Romagna, ma intende coinvolgere tutti i giovani dei comuni montani della Valle del Savio. Un progetto complessivo che si declina in più azioni complementari tra loro, ma tutte originate dalla consapevolezza delle esigenze di personale specializzato e formato da parte dell’aziende locali e della necessità di conoscenza da parte dei giovani delle opportunità formative che le realtà imprenditoriali di valle offrono”.

“Abbiamo quindi partecipato ai bandi regionali, che ci hanno permesso, prima, di adeguare la struttura del Teatro con la sistemazione dei relativi spazi che avrebbero ospitato lo sportello e, successivamente, di definire e avviare la gestione del servizio stesso. In aggiunta, il piano terra di Teatro Garibaldi ospiterà anche una saletta polivalente, attrezzata con tutte di tutte le dotazioni strumentali e tecnologiche (quali wi-fi, scrivanie, sedie, tavoli di lavoro ed attrezzature informatiche), che potrà essere utilizzata dai giovani come centro di incontro, come luogo di studio, oltreché quale spazio per tenere riunioni, conferenze, incontri pubblici".

"L’Informagiovani, quindi, non sarà solo un mero sportello informativo, ma quello che si verrà a creare sarà uno spazio dedicato ai giovani e adatto alle loro esigenze, che possa diventare un vero e proprio punto di riferimento per i ragazzi, un centro di aggregazione attraverso il quale realizzare un ponte tra Amministrazione e giovani, un accesso facilitato alle informazioni, alle opportunità che si presentano, nonché rappresenterà uno strumento per promuovere la partecipazione, l’autonomia dei giovani, dando loro la possibilità di essere parte attiva della comunità. Tutto ciò rappresenta inoltre un valore aggiunto anche per il Teatro stesso, che potrà così diventare un luogo a più libero accesso e maggiormente integrato nella vita quotidiana della comunità", conclude il primo cittadino. Nella giornata di inaugurazione, oltre al taglio del nastro ed al saluto delle autorità, sarà presentato il servizio di Informagiovani insieme ai risultati ottenuti da un questionario presentato ai ragazzi del Liceo Scientifico “A. Righi” di Bagno di Romagna ed interverrà il dottor Buonora Danilo, collaboratore di Uniradio Cesena, con la presentazione “Community on Air: come valorizzare le tue abilità e la tua rete”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento