In via Masini il nuovo asfalto sembra pietra antica

Anziché rimontare i cubetti di profido che c’erano prima, si è deciso di ricorrere all’asfalto, utilizzando però una tecnica particolare che riproduce il lastricato preesistente

Nuova pavimentazione – ma effetto antico – per via Masini. Nella piccola strada che collega piazza Fabbri con corso Sozzi si sono appena conclusi i lavori, a cura di Hera, per il rifacimento delle fognature, a cui è seguito il ripristino della pavimentazione. Ma anziché rimontare i cubetti di profido che c’erano prima, si è deciso di ricorrere all’asfalto, utilizzando però una tecnica particolare, che riproduce il lastricato preesistente.

“Questa scelta – spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai lavori pubblici Maura Miserocchi – è stata compiuta in vista dell’intervento per la riqualificazione delle tre piazze, il cui avvio è previsto entro il 2018. Anche via Masini è interessata dal progetto, e ci è sembrato inopportuno rimontare la pavimentazione in pietra (decisamente più costosa) sapendo che sarebbe stata una cosa provvisoria. Si è cercato, comunque, di rendere l’intervento meno impattante e più gradevole da vedere. Per questo i nostri tecnici comunali hanno scelto di utilizzare un asfalto ‘stampato’ che riproduce esattamente il disegno tipico del porfido. Non solo: a completare l’opera è prevista la stesura (attualmente in corso) di una resina particolare che, oltre a essere protettiva, contribuisce ad accentuare la somiglianza con la pietra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento