menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Fiera raccolti 4.000 euro al Convivium per l'Alzheimer

Più di 100 persone si sono ritrovate giovedì sera presso la nuova Sala Polivalente della Fiera di Cesena, alla cena di raccolta fondi con lo chef Filippo La Mantia, che ha aderito con entusiasmo a sostegno dell'iniziativa organizzata dall’Associazione Amici di Casa Insieme

Più di 100 persone si sono ritrovate giovedì sera presso la nuova Sala Polivalente della Fiera di Cesena, alla cena di raccolta fondi con lo chef Filippo La Mantia, che ha aderito con entusiasmo a sostegno dell'iniziativa organizzata dall’Associazione Amici di Casa Insieme. Grazie all'adesione di aziende e singoli partecipanti sensibili al tema, sono stati raccolti 4.000 euro che verranno destinati ai progetti del Fondo Alzheimer 360°, per l'assistenza, la prevenzione e la ricerca. Hanno aderito alla cena Arcade, CAC, Cangini Benne, CPR System, Credito Cooperativo Romagnolo, Graziani, Image Line, Martini, Orogel, Scarpellini Auto, Trail Romagna.

La cena è stata un momento conviviale di informazione ed aggiornamento sulle attività dell'associazione e le iniziative regionali legate allo studio della malattia illustrate dalla Professoressa Laura Calzà, con l'intervento musicale del duo violino-chitarra degli artisti Simona Cavuoto e Paolo Benedetti.

Hanno collaborato alla buona riuscita della serata: Cesena Fiera, l’Azienda Agricola Zavalloni, Summertrade, l’Istituto Alberghiero Forlimpopoli, Almaverde Bio, Mister Nut, Sipo, Vivo Soc. Coop. Agricola, Centrale del Latte, Scarpellini Garden Center e Unaway Hotel Cesena Nord.

Amici di Casa Insieme è presente dal 2001 sul territorio cesenate e non solo, dedicata inizialmente all'assistenza dei malati di Alzheimer e alle loro famiglie, sta allargando il suo panorama alla prevenzione con i "Laboratori Benessere", occasioni di incontro per gli over 60 in cui si mantiene attiva la mente e si propongono stili di vita attivi per ridurre il rischio di contrarre la malattia o comunque ritardarne l'insorgenza. Inoltre il Fondo Alzheimer 360° raccoglie fondi anche per la ricerca, infatti l'obiettivo è di sostenere, attraverso una borsa di studio, un giovane ricercatore in un progetto di ricerca della Fondazione Iret di Ozzano (BO) dedicata allo studio di come il cervello possa contrastare l’insorgenza della malattia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento