In Comune meno dipendenti: ma sono più qualificati e fanno meno assenze

In quattro anni il numero dei dipendenti comunali del 10%; si è alzata di oltre un anno l’età media, ma anche l’incidenza di laureati, ed è sceso drasticamente il tasso di assenza. Questa l’istantanea del personale del Comune

In quattro anni il numero dei dipendenti comunali è calato del 10%; si è alzata di oltre un anno l’età media, ma anche l’incidenza di laureati, ed è sceso drasticamente il tasso di assenza. Questa l’istantanea del personale del Comune di Cesena, alla luce dei cambiamenti avvenuti fra il 2009 e il 2013, nei quattro anni di mandato di questa Amministrazione.

“Sono cambiamenti – spiega il Sindaco Paolo Lucchi – su cui hanno inciso sia i vincoli di legge (come  il blocco del turn over), sia le scelte dell’Amministrazione di operare interventi incisivi sulla struttura interna, che hanno coinvolto tutti gli assessori e tutti gli assessorati, come ad esempio quella di riorganizzare alcuni servizi e ridurre il numero dei dirigenti (nel 2008 erano 17 e oggi sono 15, di cui uno part-time), rinunciando anche alla figura del Direttore Generale. Questa riorganizzazione complessiva ha richiesto molto impegno anche da parte delle donne e degli uomini che lavorano in Comune e senza i quali non sarebbe possibile rispondere quotidianamente alle istanze dei cittadini, erogare servizi, realizzare progetti. E di questo desidero ringraziarli sinceramente”.
 
Al 30 giugno 2013 i dipendenti di ruolo del Comune di Cesena erano 586, contro i 650 del giugno 2009, con una diminuzione di 64 unità (- 10%). L’incidenza è di 60 dipendenti ogni 10mila abitanti, sensibilmente inferiore a quella di altri Comuni della nostra Regione: a Forlì e Ravenna sono 65, a Rimini 78, a Reggio Emilia 81, a Modena 97. Preminente la rappresentanza femminile pari al 64%, che risulta pressoché immutata nel corso degli anni nonostante i cambiamenti. Aumenta invece la percentuale dei dipendenti laureati: nel 2009 erano il 25%, oggi superano il 29%. In aumento anche l’età media era di 45,8 anni, oggi è quasi di 47 anni (per l’esattezza, 46,98). Nel quadriennio si è assistito a una significativa riduzione del tasso di assenza: nel 2009 si registravano 18,41 giorni di assenza (ferie escluse) per dipendente, oggi invece si è scesi a 13,54 giorni, con un calo del 28%.
 
La diminuzione dei dipendenti si riflette anche nei costi sostenuti dal Comune, passati da 25.022.137 euro del 2009 ai  23.485.654 euro inseriti nel bilancio di previsione 2013 (- 6%).
A determinare in maniera significativa questo calo nel personale è il blocco del turn over, cioè della possibilità di sostituire chi è andato in pensione con un nuovo assunto. Basti dire che nel solo 2012 a fronte di 29 uscite si sono registrate solo 7 assunzioni. Contestualmente, si è assistito a un aumento del tempo determinato su lavoratori, passato dall’8,96% al 10%.
 
L'andamento è molto diversificato nei settori. Le riduzioni più consistenti ci sono state nel settore Cultura e Pubblica Istruzione (in 4 anni 52 persone in meno, pari al 23%) ed Edilizia Pubblica (11 persone, in meno pari al -20% sempre in 4 anni).

Per contro, in alcuni settori si son registrati incrementi, determinati in parte da nuove assunzioni e in parte da mobilità interne. E’ il caso della Polizia Municipale (dove si è passati da 81 a 86 unità) e del Settore Servizi Demografici e Relazioni con il cittadino (dove si è passati da 36 a 40 unità, che diventeranno 45 entro la fine dell’estate, in previsione del decollo definitivo dello Sportello del Cittadino).  Potenziato anche il settore Sviluppo Produttivo e Residenziale, che nel giro di quattro anni è passato da 31 a 36 unità di personale (+16%).

“Uno degli impegni prioritari assunti dall’Amministrazione – ricorda il Sindaco Lucchi – è stato quello per garantire la semplificazione e lo sveltimento delle pratiche a favore dei cittadini e delle imprese. Da qui la scelta di operare una riorganizzazione massiccia sullo Sportello Unico delle Attività Produttive, grazie alla quale abbiamo già ottenuto risultati significativi: il tempo medio di conclusione dei procedimenti per il rilascio di autorizzazioni edilizie è passato, ad esempio, dai 290 giorni del 2009 ai 183 nel 2012 ( - 30%). Nella stessa direzione va il progetto dello Sportello del Cittadino, di cui è ormai imminente l’entrata in funzione a pieno regime. Con la sua attivazione, molti procedimenti di erogazione di servizi prima distribuiti in diversi uffici sono stati già raggruppati in un unico punto di riferimento, e il loro numero è destinato ad aumentare. E anche in questo caso, già ora i risultati sono molto positi: ad esempio, il tempo medio necessario per effettuare un cambio di residenza è passato da 22 minuti del 2011 a 12 minuti nel 2012, mentre per il rilascio di visure catastali il tempo si è dimezzato, passando dai 15 minuti del 2011 ai 7 minuti del 2012 (-50%)”.

“Anche nel caso della Polizia Municipale – conclude il Sindaco - l’aumento dell’organico risponde a un preciso impegno dell’Amministrazione per rafforzare la sicurezza dei cittadini e del territorio. A questo scopo, negli anni scorsi è stato sottoscritto l'accordo di programma con la Regione che entro il 2014 porterà la PM a 95 unità (corrispondente a circa uno ogni 1000 abitanti). Già ora questo potenziamento si è tradotto in una maggiore presenza degli agenti della Polizia Municipale, come indica anche il dato comunicato nei giorni scorsi relativo al numero degli incidenti rilevati: oggi nei tre quarti dei casi a intervenire è proprio la nostra PM. Ora il nostro prossimo obiettivo è quello di andare a potenziare ulteriormente il personale delle scuole prevedendo l’assunzione di nuove insegnanti”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento