menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In centro una via tutta 'rosa', titolari solo donne: "Unite si lavora meglio in tempo di Covid"

E' il caso di via Strinati, nel tratto che va da corso Mazzini fino all'angolo con via Fantaguzzi le titolari dei negozi sono solo donne

Un centro storico tutto al femminile: è quello che pian piano sta emergendo in alcune strade principali del cuore di Cesena. E' il caso di via Strinati, nel tratto che va da corso Mazzini fino all'angolo con via Fantaguzzi le titolari dei negozi sono solo donne. E fin qui, potrebbe essere solo una curiosità. Ma le 5 imprenditrici hanno anche un'altra caratteristica che le unisce: la solidarietà tra di loro.  Una caratteristica non comune in particolari settori lavorativi.

Le imprenditrici, invece, quotidianamente collaborano e si danno una mano per rendere il loro tratto di strada più bello e valorizzare al meglio il loro lavoro. Una ha il compito di annaffiare le piante, l'altra spedisce i pacchi per tutte, un'altra ancora si occupa di tenere i rapporti con il comitato "C'entro Anch'io": insomma è diventata una specie di comunità al femminile dove rivalità e invidie sono bandite e ogni mattina inizia con un buongiorno che riecheggia da un negozio all'altro. C'è Monica Novelli di Avenida che, essendo dotata di pollice verde, si preoccupa di dare l'acqua alle piante e curare l'assetto floreale del tratto di strada. Ci sono Ivana Arrigoni e Monica, la commessa del negozio di abbigliamento "Le Nereidi" che ammettono di stare finalmente bene. "Ora c'è un bel clima - dice Monica - Ma non è sempre stato così. Ora c'è coesione e per tutte noi diventa anche più bello lavorare nonostante il Covid e la crisi. Qui ognuno non pensa solo per sè ma si preoccupa che stiano bene anche gli altri. Creare un buon clima significa lavorare tutte meglio e di più". C'è Manuela Cantoni Lughi de "L'ago e il ditale" che, nonostante si lamenti del fatto che si stava meglio con i parcheggi aperti, apprezza molto l'atmosfera che si è creata in questi mesi tra le colleghe della via, alcune di queste appena arrivate.

Una che ha inaugurato l'attività pochi mesi fa, più precisamente a settembre, è Giovanna Svegli, titolare del negozio di abbigliamento "The M...". "Tra l'altro - dice Giovanna, a proposito della solidarietà tra imprenditrici - anche il marchio The M... è un marchio totalmente femminile. A produrlo sono due stiliste di Cesena, Claudia ed Elisabetta, molto apprezzate nel mondo della moda anche a livello nazionale". New entry sono anche Claudia ed Enrica, due sorelle che insieme gestiscono "Hippie Chic", negozio di abbigliamento trendy e alla moda. Ma non è finita perché proseguendo lungo via Strinati e oltrepassando via Fantaguzzi, ci sono anche altre imprenditrici donne e tutte molto capaci. Ci sono Brunella Neri di "Vanity" abbigliamento intimo per donna, Silvia Braschi del negozio di scarpe, la titolare dell'Erboristeria "Magia Verde", Daniela Cenciotti, Sabrina Giuliani dell'agenzia immobiliare Nuova Co.Fimm. Alla fine varrebbe quasi la pena cambiare nome alla via: invece di via Strinati (non me ne voglia il dotto linguista Malatesta Strinati...) potrebbe chiamarsi "Via delle donne", attualità e sostanza sarebbero premiate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento