Stato d'emergenza regionale, fondi in arrivo

Da domenica scatterà una nuova allerta della protezione civile visto che è in arrivo un nuova perturbazione nei prossimi giorni. Intanto la Regione è pronta a stanziare le prime risorse per far fronte all'emergenza

Dichiarazione dello stato d'emergenza sul territorio regionale, due milioni per gli interventi d'urgenza, ricorso ai mezzi dell'Esercito e un accordo tra la Regione e l'Ufficio scolastico affinché la chiusura delle scuole non incida sul conteggio dell'orario annuale. Sono le decisioni prese oggi pomeriggio nel corso di una riunione convocata d'urgenza a Forlì dal presidente della Regione Vasco Errani per fronteggiare l'emergenza neve e gelo.

Presenti l'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo, i presidenti delle Province di Rimini, Forli- Cesena, Bologna, Ravenna e Ferrara, i sindaci dei Comuni capoluogo, di Imola e Faenza, nonché il prefetto di Forlì-Cesena e il direttore dell'Agenzia regionale di Protezione civile Demetrio Egidi. In stretto raccordo anche con gli amministratori delle altre Province e Comuni dell'Emilia-Romagna, la Regione ha deciso di dichiarare - con decreto del presidente - lo stato di emergenza per il territorio regionale colpito dalle eccezionali nevicate iniziate dal 1 febbraio scorso.

D'intesa con le istituzioni locali interessate, la Regione stanzia complessivamente 2 milioni di euro destinati ad interventi immediati nelle frazioni o centri abitati isolati, al soccorso urgente per rimuovere criticità secondo criteri di priorità che privilegino l'assistenza alla popolazione. Lo stanziamento è reso possibile dalla legge 1 del 2005 per l'attivazione di interventi urgenti di protezione civile. La Regione, in accordo con il Ministero degli Interni, ha ottenuto l'invio di mezzi speciali dell'esercito che saranno utilizzati dai Centri di Coordinamento e Soccorso attivati dalle Prefetture e secondo criteri finalizzati a fronteggiare l'emergenza nelle frazioni e nei centri isolati, al soccorso urgente sia sanitario che assistenziale e al ripristino delle infrastrutture pubbliche primarie.

Gli strumenti tecnici e finanziari adottati con i provvedimenti di protezione civile vengono esclusivamente finalizzati alla salvaguardia della pubblica incolumità e all'assistenza della popolazione in stretto raccordo con le istituzioni locali. Infine, la sospensione delle attività didattiche non inciderà comunque sulla validità dell'anno scolastico, così come deciso da Ufficio scolastico regionale e l'assessorato alla scuola, formazione e università

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Importante puntualizzare che i costi dell'intervento dell'esercito sono sostenuti dalla Regione e dal ministero degli Interni, non dal Comune che ha limitato gli interventi ai casi di soccorso per persone isolate. Al momento non è possibile quantificare i danni anche perchè una precipitazione di questo tipo non si è mai verificata sul territorio cesenate anche se c'è chi ne ricorda una simile nel '29. Ottanta anni fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento