Importava chili di hashish in Italia. Condannato camionista di Cesena

Martedì scorso è arrivata la sentenza che ha dato seguito all'arresto avvenuto a giugno 2012: tre anni e sei mesi e una multa da 16mila euro. L'uomo è finito nella rete di un blitz dei Carabinieri di Spoleto che ha stroncato un traffico di stupefacenti non da poco

Per l'accusa un autotrasportatore di Cesena di origini croate era il corriere che importava droga in Italia. Per la precisione chili di hashish. Martedì scorso è arrivata la sentenza che ha dato seguito all'arresto avvenuto a giugno 2012: tre anni e sei mesi e una multa da 16mila euro. L'uomo è finito nella rete di un blitz dei Carabinieri di Spoleto che ha stroncato un traffico di stupefacenti non da poco.

Le manette sono scattate per sette persone, tutti arrestati nell'ambito dell'operazione Wrought Iron. Martedì gli imputati sono stati processati con giudizio immediato dal Gip Daniela Caramico D'auria che, secondo quanto riportato da TuttOggi, oltre al croato, ha condannato due fratelli spoletini a 4 anni e 4 mesi di reclusione e al pagamento di 18mila euro di multa ciascuno. Quattro marocchini a 8 anni e 32mila euro di multa, 7 anni e 28mila euro, 1 anno e 6 mesi e 5mila euro (ruolo marginale nella vicenda), 3 anni e 12mila euro.

Accuse pesanti quelle mosse nei loro confronti: traffico con aggravante della quantità, detenzione illecita e spaccio di stupefacenti. E dal quadro accusatorio sembra emergere una organizzazione tutt'altro che improvvisata. Secondo gli inquirenti i magrebini facevano arrivare la merce dalla Spagna grazie a un corriere, poi il testimone sarebbe passato ai fratelli di Spoleto che, dopo aver acquistato ingenti quantitativi di droga dai due “colleghi”, la piazzavano sul mercato al dettaglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma l'organizzazione è stata stroncata dai Carabinieri. Sempre secondo quanto riportato da Tuttoggi, le forze dell'ordine in una prima fase hanno sequestrato 29 chili di hashish e, tre mesi più tardi, ad aprile 2012, è arrivato il colpo di grazia in concomitanza con l'arrivo di un nuovo rifornimento.
I carabinieri hanno intercettato sulla Flaminia due auto guidate da due dei magrebini. All'interno c'era un “passeggero” importante: 20 kg di hashish. Martedì scorso l'epilogo con l' “amara” sentenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento