San Mauro, disposte risorse per la videosorveglianza in centro

Il consiglio di lunedì ha inoltre approvato all'unanimità un Ordine del Giorno di solidarietà in merito alla situazione di disagio segnalata dal coordinamento regionale dei Pompieri Volontari.

Un impianto di videosorveglianza in paese. Ad annunciarlo il sindaco Luciana Garbuglia durante l'ultimo consiglio comunale, tenutosi lunedì scorso. “Con questo intervento prevediamo di installare telecamere di sorveglianza nel centro storico del paese – ha dichiarato il sindaco – a partire dalla piazza principale, piazza Mazzini, poi in via del Centro e nella zona della Casa dei Sammauresi, aree che recentemente sono state colpite da fenomeni di vandalismo. Va da sé che l'intervento ha un ulteriore e importante scopo, ossia quello di garantire una maggiore sicurezza nel territorio. Si tratta di una delle misure che l'amministrazione comunale può mettere in campo per contrastare episodi di furti, come quelli che si riscontrano in questi ultimi tempi".

"Una di queste è frutto della preziosa collaborazione sempre più fattiva con le forze dell'ordine locali - ha evidenziato Garbuglia -. Insieme all'Arma dei carabinieri e alla Polizia Municipale di San Mauro Pascoli abbiamo indetto un incontro pubblico, che si terrà giovedì 10 dicembre alle ore 20,30 al centro sociale in piazza Mazzini, aperto alla cittadinanza per informare la popolazione, in particolare gli anziani, sulle principali misure di autotutela e le precauzioni da seguire per prevenire episodi di furti e truffe”. L'impianto di videosorveglianza avrà un costo di 14 mila euro per le casse comunali: le risorse disposte sono state ricavate dall'assestamento di bilancio preventivo. Lunedì si è infatti proceduto all'approvazione dell' ultima variazione al bilancio 2015, frutto della ricognizione dei fabbisogni necessari, delle risorse disponibili e dei progetti da realizzare: oltre alle risorse per l'intervento, sono state ricavate disponibilità per realizzare interventi di manutenzione ordinaria della palestra comunale per un importo pari a 9mila euro circa e per il progetto di messa a terra degli edifici comunali, circa 7mila euro.

Il consiglio di lunedì ha inoltre approvato all'unanimità un Ordine del Giorno di solidarietà in merito alla situazione di disagio segnalata dal coordinamento regionale dei Pompieri Volontari. Sul territorio del Rubicone esiste infatti un importate raggruppamento che in più occasioni è intervenuto a supporto del Comando dei Vigili del Fuoco, in casi ricollegabili sia a incendi che in attività di Protezione Civile (allagamenti per esempio). Pertanto, condividendo le preoccupazioni manifestate dal Coordinamento, oltre ad esprimere la solidarietà, il consiglio si è espresso chiedendo al Ministero dell'Interno-Dipartimento dei vigili del Fuoco e della Difesa Civile, di sospendere l'iter di approvazione del D.P.R. rivedendo quelle parti che nei fatti produrrebbero la progressiva chiusura dei distaccamenti dei volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento