Il Comune torna proprietario dei locali dell'America Graffiti: "Garantita l'attività"

"Con questo intervento viene così assicurata la continuità di una attività imprenditoriale che, rivitalizzando l’area di piazzale A. Moro, ne contribuisce a contrastare il degrado", affermano Lucchi e Battistini

L’immobile dell’America Graffiti rientra nella piena disponibilità del Comune di Cesena. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta ha compiuto i passi necessari per completare la transazione con la quale  ha risolto il contratto di concessione. A darne notizia il sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco Carlo Battistini. "L’immobile - ricordano gli amministratori - è stato realizzato dalla ditta Aldini a seguito della aggiudicazione di un bando di project financing. Nel marzo dello scorso anno è intervenuto il fallimento dell’impresa concessionaria".

"Tale transazione è basata su due elementi di pubblico interesse - continuano Lucchi e Battistini -. Da un lato il Comune, anziché riconoscere l’importo di 1.323.783,90 euro sulla base dei parametri previsti dal contratto vigente con la ditta concessionaria, corrisponde alla curatela fallimentare (a titolo di indennizzo per la risoluzione del contratto) 600mila euro euro, a cui vanno aggiunte le imposte. Parallelamente, il Comune corrisponde 20.000 euro (oltre alle imposte) all’istituto di credito verso cui la ditta concessionaria aveva ceduto i crediti provenienti dal canone di locazione, il quale rinuncia così alla garanzia ipotecaria.

Dall’altro lato, dal 1 gennaio il Comune inizierà ad incassare il canone di locazione che, sulla base del contratto vigente, corrisponde a 10.833,33 euro mensili. Ciò comporta evidentemente una nuova entrata nella parte corrente comunale - annunciano gli amministratori -. Con questo intervento, finanziato con variazione di bilancio votata dal Consiglio comunale il 24 novembre 2016, viene così assicurata la continuità di una attività imprenditoriale che, rivitalizzando l’area di piazzale A. Moro, ne contribuisce a contrastare il degrado, limitando fortemente gli episodi di vandalismo molto frequenti prima dell’avvio dell’attività di ristorazione. Ad avviso della Giunta, proprio la garanzia di un presidio ormai affermato in città è stata la molla che ha portato a perfezionare questa transazione, nella convinzione che il degrado vada affrontato, in primis, attraverso la realizzazione di fattori di socializzazione e spazi di incontro ed animazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento