menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Illuminazione pubblica,risparmi per 700mila euro l'anno con la modifica al contratto

Sono i vantaggi che porta in dote al Comune di Cesena la modifica, appena approvata, del contratto per la gestione del servizio di illuminazione pubblica

Settecentomila euro di risparmio annuo e 3.500 nuove luci a più alta efficienza energetica lungo le strade  nel giro dei prossimi due anni. Sono i vantaggi che porta in dote al Comune di Cesena la modifica, appena approvata, del contratto per la gestione del servizio di illuminazione pubblica.

“Questo atto – spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – deriva da una delle revisioni periodiche a cui viene sottoposto il contratto di servizio, stipulato nel 2000 con Amga e passato poi (dopo la parentesi di Unica) a Hera. Infatti, sulla base del contratto, la scadenza del’incarico è fissata nel 2027, ma nel frattempo è previsto di rivederlo ciclicamente per aggiornarlo sulla base degli eventuali cambiamenti normativi sopraggiunti e requisiti prestazionali e dei prezzi di riferimento indicati per il servizio luce da Consip. E già ora è stabilito che la prossima revisione venga effettuata fra nove anni”. 

Complessivamente, la rete di illuminazione pubblica di Cesena comprende 22.060 impianti, fra lampioni, semafori, segnalazioni luminose; di questi, circa 16mila sono di proprietà di Hera, mentre i restanti 6mila circa sono di proprietà comunale. Sulla base della convenzione stipulata, Hera deve provvedere alla fornitura di energia elettrica, alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti esistenti, nonché all’adeguamento della rete di pubblica illuminazione, sia prevedendo l’efficientamento degli impianti esistenti, sia la costruzione di  nuovi impianti.

A fronte di questo servizio, nel 2014 il Comune di Cesena ha speso 4 milioni e 612.327 euro. Ma già nel 2015, grazie al nuovo accordo, l’importo previsto scenderà 3 milioni e 903.999 euro. Fra gli elementi che consentiranno un maggior risparmio, la progressiva sostituzione delle vecchie lampade a vapori di mercurio con luci di nuova generazione, ad alto rendimento. Hera provvederà a intervenire su almeno 3.500  punti luce entro il 2017, con un impegno di spesa di circa 1 milione e 600mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento