menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Dalmo

Foto Dalmo

Ilaria Alpi, intitolazione ufficiale per il Liceo Linguistico: "Ora abbiamo una sede che è nostra"

Dallo scorso anno il liceo linguistico ha trovato posto nell'attuale complesso del liceo scientifico Righi, con una succursale al Cubo

Pur essendo partito nel 2012, per volontà dell'allora assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Bruna Baravelli e dalla professoressa Valeria Bandini, solo giovedì, il Liceo Linguistico è stato ufficialmente inaugurato e intitolato ad Ilaria Alpi, la giornalista trentenne assassinata a Mogadiscio insieme al cineoperatore Miran Hrovatin 25 anni fa per le sue inchieste sui traffici di armi e di rifiuti.  Una cerimonia suggestiva e molto emozionante, preceduta da due ore di convegno rivolto agli studenti sull'inchiesta della giornalista (la cui morte è rimasta purtroppo senza colpevoli) a cui hanno preso parte il giornalista Francesco Cavalli, la presidente dell'associazione Ilaria Alpi, Mariangela Gritta Grainer, Fabio Gagliano e Clotilde Alizzi, scrittori e collaboratori di "Informazione libera" di Palermo. 

VIDEO - "ILARIA SI E' SACRIFICATA PER LA LIBERTA' DI PENSIERO"

"Abbiamo inaugurato solo ora i il nostro liceo perché finalmente, dopo anni di nomadismo da un edificio all'altro, abbiamo una sede che possiamo sentire come nostra", ha spiegato la dirigente scolastica Valentina Biguzzi. E infatti dallo scorso anno il liceo linguistico ha trovato posto nell'attuale complesso del liceo scientifico Righi con una succursale al Cubo, qualche metro più avanti. Una situazione che, dopo anni di sacrifici e spostamenti, ha risolto un problema che stava diventando serio e, soprattutto, attribuisce più identità allo stesso liceo linguistico. La decisione di intitolare il liceo alla giornalista della Rai, laureata in lingue orientali, risale, invece, all'ottobre del 2014 quando i membri del Consiglio accettarono la proposta avanzata dal Collegio dei docenti. Dovevano scegliere tra Nelson Mandela, Fernanda Pivano e Ilaria Alpi. Alla fine prevalse la volontà di dare merito al coraggio della giornalista italiana.

"Un'eredità, quella di Ilaria, che vogliamo passi ai nostri giovani - ha spiegato Giuseppe Pedrielli, dirigente provinciale del Provveditorato - Col suo operato e il suo sacrificio ha testimoniato un impegno sociale e civile che diventa sempre più importante. E poi approvo in pieno l'intitolazione anche perché Ilaria Alpi è una donna, e questo liceo, grazie alle sue professoresse e all'ex dirigente scolastica Simonetta Bini, che ha traghettato il linguistico dal 2012 fino allo scorso anno, ha sempre avuto un occhio di attenzione particolare alle studentesse donne, avviandole alle Stem, ovvero all'amore per le materie scientifiche e tecnologiche, con progetti mirati e coinvolgenti. E ora, il passaggio del testimone dalla dottoressa Bini alla collega Biguzzi, l'attuale dirigente, è un'ulteriore conferma che il liceo vuole puntare sulle donne, brave e preparate". 

Sulle note dell'inno di Mameli e dell'incantevole voce di una studentessa che ha allietato la mattina con il suo talento canoro, le autorità si sono avviate al taglio del nastro e al disvelamento della targa. A seguire un grande applauso, la felicità degli studenti e la soddisfazione dei docenti che, ora più che mai, sanno di avere una "casa" da curare e il compito di insegnare ai loro ragazzi coraggio, passione per la ricerca della verità, e dignità, quegli stessi valori che hanno animato fin dalle scuole superiori Ilaria Alpi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento