Cronaca

Il virus non dà tregua, casi in aumento con il Cesenate maglia nera in Romagna. Due morti

Non è sicuramente un bollettino positivo quello dei contagi giornalieri nel Cesenate, positivi in preoccupante aumento

Non è sicuramente un bollettino positivo quello dei contagi giornalieri nel Cesenate. Sono intatti 110 (94 sintomatici), in preoccupante aumento (domenica erano stati 76). Il Cesenate è 'maglia nera' in Romagna, più del doppio i casi rispetto al forlivese dove sono 49 i nuovi positivi. Si registrano anche due decessi: un 88enne di Cesena e un 77enne di Sarsina. Ben 51 i nuovi casi a Cesena, 19 a Cesenatico e 15 a Savignano, 7 a Gambettola e 5 a Roncofreddo, 2 a Gatteo e Mercato Saraceno, 1 a Borghi, Longiano, Montiano, San Mauro, Sarsina e Sogliano. I guariti a livello provinciale sono 125.

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.391 casi in più rispetto a domenica,su un totale di 12.058 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (8.706 molecolari, a cui si aggiungono 11 test sierologici). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da domenica è dell’11,5%, non indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti soprattutto su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 630 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 388 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 459 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di lunedì è 40,3 anni. Sui 630 asintomatici, 315 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 43 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 21 con gli screening sierologici, 11 tramite i test pre-ricovero. Per 240 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 400 nuovi casi; poi Modena (291), Rimini (103), Imola (94); quindi Reggio Emilia (85), Ferrara (72), Parma (70), Ravenna (66) e Piacenza (51), e Forlì (49).

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.718 in più rispetto a domenica e raggiungono quota 189.406. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a lunedì sono 37.570 (-348 rispetto a domenica). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 35.426 (-410), il 94,3% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 21 nuovi decessi, che porta il totale a 10.147.I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 172 (+1 rispetto a domenica), 1.972 quelli negli altri reparti Covid (+61).

Vaccini

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, oltre che gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni.  Inoltre, da lunedì i cittadini emiliano-romagnoli di 85 anni e oltre (dunque, i nati nel 1936 o negli anni precedenti) possono prendere appuntamento per la vaccinazione, con le prime che saranno effettuate già da martedì 16. Dal 1^ marzo sarà la volta dei nati tra il 1937 e il 1941, quindi di coloro che hanno dagli 80 agli 84 anni. Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento (https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid). Con la nuova versione aggiornata è possibile sapere anche quante sono le seconde dosi somministrate. Alle 15 di lunedì sono state somministrate complessivamente 288.937 dosi; sul totale, 126.698 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virus non dà tregua, casi in aumento con il Cesenate maglia nera in Romagna. Due morti

CesenaToday è in caricamento