Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Il sostegno della cooperativa cesenate, i giovani a Marsiglia impegnati per la biodiversità

L’iniziativa ha preso forma in seno al consorzio europeo di cui è membro Controvento, cooperativa educativa cesenate molto attiva a livello regionale ed europeo

Sono partiti venerdì mattina alla volta di Marsiglia i cinque giovani del nostro territorio che  parteciperanno, contribuendovi in maniera attiva, al Congresso Mondiale sulla Conservazione della  Natura organizzato dall’IUCN, la più importante istituzione internazionale garante della tutela della  biodiversità. 

L’iniziativa ha preso forma in seno al consorzio europeo di cui è membro Controvento,  cooperativa educativa cesenate molto attiva a livello regionale ed europeo, grazie al sostegno  del Programma Erasmus+ dell’Unione Europea. Oltre a Controvento, sono partner del progetto  organizzazioni educative che operano in Francia (associazione capofila), Marocco, Germania,  Algeria e Belgio. 

La collaborazione tra questi sei paesi delle due rive del Mediterraneo, ormai consolidata nel tempo,  permetterà così a 30 giovani (cinque per paese) di convergere a Marsiglia per costituire un team di  lavoro internazionale di giovani impegnati per la biodiversità, che documenteranno i negoziati in  corso e trasmetteranno le informazioni ai loro rispettivi paesi. 

"Organizzati come una redazione informale - spiega la cooperativa cesenate - i giovani partecipanti assisteranno ai negoziati ufficiali,  incontreranno e dibatteranno con organizzazioni della società civile provenienti da tutti i continenti  e visiteranno gli spazi dedicati ai diversi paesi. Dedicheranno inoltre due giornate a servizi di  volontariato, mettendosi a disposizione degli organizzatori del congresso per l’accompagnamento  della stampa internazionale.  Ogni sera quindi si riuniranno in uno spazio loro dedicato per mettere in comune, discutere e  rielaborare le esperienze vissute individualmente e trasformarle in notizie da inviare ai rispettivi  territori. In Italia, un’autorevole cassa di risonanza sarà rappresentata dalla redazione de La Matita  Parlante di Piacenza, che collabora al progetto, dove scrittori e illustratori affetti da disturbi dello  spettro autistico riprenderanno le notizie illustrandole e comunicandole con il linguaggio della  Comunicazione Aumentativa. Alternativa. Nell’ottica di una diffusione democratica e capillare  delle informazioni, questo processo garantirà una più vasta accessibilità del sapere raggiungendo  anche coloro che hanno difficoltà di lettura.  A Cesena, le notizie verranno divulgate attraverso il Centro di Educazione alla Sostenibilità del  Comune di Cesena, che fa parte della Rete RES della Regione Emilia Romagna, con il quale  Controvento collabora fin dalla sua costituzione implementando, insieme ad altri attori educativi  cittadini, le politiche di sostenibilità istituzionali". 

L’iniziativa si concluderà il 10 settembre, quando i cinque giovani faranno ritorno alle loro  rispettive attività. In particolare, accomuna i partecipanti italiani il percorso di studi, che li vede  frequentare il Corso di Laurea Triennale in Diplomatic Internatonal Sciences dell’Università di  Bologna. I coordinatori di Controvento confidano che l’esperienza francese possa arricchire la loro  esperienza contribuendo a formare cittadini attivi e competenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sostegno della cooperativa cesenate, i giovani a Marsiglia impegnati per la biodiversità

CesenaToday è in caricamento