Il sostegno del Comune, anche a Bagno di Romagna partono i centri estivi

"L’avvio dei centri estivi in quest’anno così complesso e particolare è un motivo di forte soddisfazione nel tentativo di offrire ai nostri più giovani cittadini occasioni di svago"

Anche nel Comune di Bagno di Romagna sono pronti a partire i centri estivi. Il prossimo 30 giugno prenderà avvio il centro estivo presso il nido d’infanzia comunale per i bambini dai 12 mesi ai 6 anni ed il 29 giugno inizieranno i centri estivi presso le strutture private accreditate degli agriturismi di Ca’ di Gianni e Valbonella per i bambini dai 7 anni ai 14 anni.
 
"L’avvio dei centri estivi in quest’anno così complesso e particolare è un motivo di forte soddisfazione nel tentativo di offrire ai nostri più giovani cittadini occasioni di svago e socializzazione e nel voler rispondere alle esigenze delle famiglie di poter contare in forme organizzate di gestione dei propri figli", commentano il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l’Assessore Enrica Lazzari.

"Si tratta di un vero e proprio risultato, frutto di un lavoro intenso e complicato richiesto dalla necessità di superare le complicazioni gestionali e le difficoltà economiche di sostenibilità dei servizi connesse all’emergenza Coronavirus, per il raggiungimento del quale le volontà politiche sono state determinanti ma è stato altrettanto determinante il lavoro degli Uffici comunali e la collaborazione di ASP Valle del Savio e delle strutture private". 
 
Al fine di rendere il servizio possibile in termini gestionali e quanto più sostenibile per le famiglie, tra gli altri interveti, quali il trasporto gratuito e i pasti, l’Ente comunale sostiene un costo complessivo di 21.000 euro che ha consentito di poter approvare una retta di 100 euro settimanali per il centro estivo comunale e di abbattere di 40 euro la retta per i centri estivi privati.
 
Inoltre,  ricordiamo alle famiglie che anche quest’anno il Comune di Bagno di Romagna ha aderito al “Progetto conciliazione vita – lavoro” promosso dalla Regione Emilia – Romagna che prevede l’erogazione di contributo per la frequenza ai centri estivi per le famiglie con reddito Isee pari o inferiore ad 28.000 euro con scadenza della domanda il 30 giugno. In caso di presenza di più figli al servizio 12 mesi-6 anni senza beneficiare del contributo regionale è prevista una decurtazione della tariffa corrispondente al 30% da partire dal secondo figlio. 
 
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet del Comune di Bagno di Romagna (www.comune.bagnodiromagna.fc.it), oppure contattando l’Ufficio Scuola (tel. 0543-900430
- email: l.cangini@comune.bagnodiromagna.fc.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento